January 15, 2018 / 5:52 PM / 5 months ago

PUNTO 2-Fca vuole gruppo integrato, colloqui con operatori cinesi interessati a Usa

* Separazione marchi difficile, meglio gruppo integrato

* Fca indipendente, colloqui con operatori cinesi per eventuale ingresso in Usa

* Vede aumento utile, per distribuire liquidità meglio buy-back (Aggiunge commento su gruppi Cina)

MILANO, 15 gennaio (Reuters) - L’AD Sergio Marchionne raffredda il tema della separazione dei marchi del gruppo Fiat Chrysler (Fca), su cui scommette ancora una parte del mercato, e parla di possibile utilizzo della liquidità futura acquistando azioni proprie.

“La separazione dei marchi è un discorso complesso, il gruppo nel suo insieme deve campare”, ha detto l’AD, rispondendo a una domanda sul possibile spinoff di Jeep, nella conferenza stampa al salone dell’auto di Detroit.

“Non mi allontanerei molto dal concetto di sistema integrato”, anche se non è da escludere che in futuro queste entità possano essere separate, ha aggiunto.

Ha escluso l’ipotesi di una divisione del gruppo e di vendita di singoli marchi a imprese cinesi.

“Hanno ambizioni globali, vogliono venire negli Stati Uniti ...”, ha spiegato l’AD parlando delle società cinesi del settore automotive. “Stiamo parlando con loro su come possiamo aiutarli a realizzare questo, ma non ci sarà nessun impatto sull’indipendenza di Fca”.

Ha poi ricordato l’azzeramento del debito nel corso del 2018, obiettivo che potrebbe essere raggiunto prima della fine dell’anno. Scherzando con i giornalisti, al termine della conferenza stampa, ha detto: “Se riesco a ripagare il debito per giugno 2018, mi metto la cravatta”.

L’AD ha parlato di valori di utile netto significativi nel corso del piano al 2022, che dovrà anche chiudere con la ristrutturazione degli impianti in Italia e quindi con l’uso strutturale degli ammortizzatori sociali.

La riforma fiscale Usa comporterà un beneficio per il gruppo di un miliardo di euro nel 2018, ha spiegato.

Sull’uso della liquidità una volta che i conti Fca cominceranno a produrre utili, l’AD ha commentato: “I mercati sono molto cambiati, penso che abbia più senso riacquistare azioni (proprie) piuttosto che pagare un dividendo”.

Parlando del nuovo AD, Marchionne, che lascerà il suo posto a primavera di quest’anno una volta approvato il bilancio, ha detto che “ci sono candidati che non sono sotto l’occhio dei riflettori” e ha escluso che ci sia un candidato donna.

Indiscrezioni di stampa dei mesi scorsi hanno parlato di Monica Mondardini, attuale AD del gruppo Cir, come possibile nuovo amministratore del gruppo Fca.

Marchionne ha aggiunto che, per il momento, resta alla presidenza di Cnh Industrial, altra controllata di Exor.

(Stefano Rebaudo)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below