December 13, 2017 / 1:29 PM / 8 months ago

PUNTO 1-Ryanair, Calenda: indegno minacciare chi sciopera

(Aggiunge commento Autorità garante scioperi)

ROMA, 13 dicembre (Reuters) - Il ministro dello sviluppo, Carlo Calenda, ha duramente criticato Ryanair per aver minacciato ripercussioni nei confronti dei piloti che aderiranno allo sciopero di settore proclamato per il 15 dicembre.

“Indegno. Ovviamente non è una mia responsabilità, ma ritengo che si dovrebbe intervenire. Non si può stare nel mercato, prenderne benefici e non rispettare le regole”, ha detto entrando in Abi per partecipare al Comitato esecutivo.

In vista dello sciopero, Ryanair ha scritto ai piloti minacciando di fare retromarcia su recenti accordi per turni garantiti e incrementi della paga.

Contro Ryanair anche il Garante per gli scioperi che rivendica il diritto costituzionale, in Italia, a incrociare le braccia, se esercitato legittimamente.

L’Autorità ricorda poi di poter intervenire qualora gli scioperi creino grave pregiudizio nei confronti degli utenti, e che tale prerogativa si applica anche ai servizi di Ryanair in Italia.

Non solo, la stessa Ryanair, in occasione di scioperi dei controllori di volo italiani richiede ad ENAC (ed ottiene) la protezione dei propri voli monogiornalieri “da e per le isole”.

Infine, il garante ricorda che la legge 146 censura quei comportamenti aziendali che possano determinare l’insorgenza o l’aggravamento del conflitto.

La compagnia irlandese sta conducendo un difficile braccio di ferro con i propri piloti iniziato ad ottobre. La low-cost subito dopo l’estate ha dovuto annunciare il taglio di migliaia di voli a causa di una fuga dei propri piloti e difficoltà di organizzazione di ferie e turni di impiego. Per fronteggiare il malumore del personale, Ryanair ha promesso una diversa turnazione ai propri piloti e un premio in denaro. Ma lo scontro si è aperto anche con i sindacati.

In quasi tutti i paesi europei dove opera la compagnia, le organizzazioni dei lavoratori stanno cercando di farsi riconoscere dai vertici della società per poi arrivare alla firma di un contratto di lavoro nazionale nei diversi paesi. Una prospettiva contro cui si è, fino ad oggi, opposto Michael O’Leary, l’AD di Ryanair.

(Stefano Bernabei)

. Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below