December 13, 2017 / 10:44 AM / 7 months ago

PUNTO 1-Italia, ripresa crescita produzione in ottobre conferma trend positivo

    * Tabella variazione per settori             
    * Tabella variazione per raggruppamenti industrie
            
    * Grafici su economia italiana tmsnrt.rs/2bxVe8n

 (Aggiunge dettagli, contesto, commenti)
    di Elvira Pollina e Giuseppe Fonte
    MILANO/ROMA, 13 dicembre (Reuters) - In ottobre la
produzione industriale italiana si è riassestata su un sentiero
di crescita, dopo il balzo anomalo di agosto e il brusco calo di
settembre, legati più che altro a fattori stagionali.
    Si conferma dunque la fase positiva per il settore, che ha
beneficiato quest'anno della vivacità del commercio
internazionale e della ripartenza del ciclo degli investimenti. 
    Nel dettaglio, secondo i numeri forniti stamane da Istat, la
produzione industriale è cresciuta di 0,5% su mese dopo la
flessione di 1,3% di settembre. Su base annua l'incremento è
stato di 3,1% da 2,2% segnato nel mese precedente. 
    Le stime degli economisti raccolte da Reuters in un
sondaggio erano leggermente migliori: +0,6% in termini dato
congiunturale, +3,4% in termini tendenziali. 
    Nella media dei primi dieci mesi dell'anno la produzione è
aumentata del 2,9% rispetto allo stesso periodo del 2016. 
    "Il dato di oggi conferma che lo slancio dell'economia
rimane relativamente forte e la ripresa in corso dovrebbe
proseguire per il resto dei prossimi trimestri", scrive in una
nota di commento Nicola Nobile, economista di Oxford Economics.
    Nobile ritiene l'Italia archivierà il 2017 con una crescita
della produzione industriale di circa il 3%, il tasso migliore
dal 2010, contribuendo ad un'espansione del Pil di 1,6%,
anch'essa la migliore degli ultimi sette anni.
    
    INDUSTRIA ITALIA RIAGGANCIA FRANCIA E GERMANIA
    Stamane Eurostat ha inoltre diffuso la statistica della
produzione industriale relativa all'intera zona euro, che in
ottobre ha segnato un incremento congiunturale di 0,2% e
un'espansione tendenziale di 3,7%. 
    Dal confronto con i principali partner europei, rileva
Nobile, emerge come a partire dal 2016 la dinamica della
produzione italiana sia stata in linea con quella francese e
leggermente migliore di quella tedesca.
    "Nonostante la ripresa in atto, l’indice di produzione
industriale rimane circa il 20% al di sotto del periodo
pre-crisi", sottolinea l'economista.
    
    PROSEGUE SLANCIO INVESTIMENTI, VISTO ASSESTAMENTO IN 2018
    Tornando ai dati italiani, i numeri di ottobre confermano i
segnali positivi sul fronte degli investimenti: i beni
strumentali in ottobre hanno segnato un incremento mensile di
0,7% e i beni intermedi di 1%. 
    I due raggruppamenti, che hanno beneficiato del traino
dell'export e degli incentivi per l'industria 4.0, confermati
per il 2018, nei primi dieci mesi dell'anno hanno segnato un
crescita di 2,7% e 2,3%.
    Tale dinamica dovrebbe sostanzialmente replicarsi l'anno
prossimo, con un lieve assestamento rispetto a quest'anno. 
    Paolo Mameli, economista di Intesa Sanpaolo, ritiene che nel
2018 il ritmo di crescita della produzione rallenterà a 2,2% da
2,9% di quest'anno e coerentemente il Pil si assesterà a 1,3% da
1,5% stimato per quest'anno.
    
     
    
    Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana
con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono
digitare nel Search Box di Eikon "Pagina Italia" o "Panorama
Italia" 
    
    Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia 
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below