December 12, 2017 / 12:33 PM / 10 months ago

Banda larga, piano in ritardo di 12 mesi- Giacomelli

ROMA, 12 dicembre (Reuters) - Il piano per la realizzazione della rete in fibra ottica nelle aree fallimento di mercato è ritardo di un anno.

Lo ha detto il sottosegretario allo sviluppo economico Antonello Giacomelli, intervenendo agli Stati generali delle telecomunicazioni, dove ha colto l’occasione per fare una valutazione di fine mandato, vista la prossima scadenza della legislatura.

“Il piano per la banda larga è in ritardo di circa un anno perché abbiamo dovuto affrontare un contenzioso enorme”, ha detto il sottosegretario.

Il progetto prevede di cablare poco più di 7.000 comuni con una rete pubblica in aree dove il numero dei potenziali clienti non garantirebbe un ritorno sugli investimenti agli operatori privati.

La realizzazione dell’opera è portata avanti dalla società pubblica Infratel e da Open Fiber, società che fa capo a Cdp ed Enel, che ha vinto la maggior parte dei lotti messi a gara. Open Fiber garantirà anche la gestione della rete e la vendita della fibra agli operatori di telecomunicazione.

(Alberto Sisto)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below