October 9, 2017 / 5:48 PM / a year ago

Eni, non c'è rischio fermo in Val d'Agri, produzione va avanti - Descalzi

MILANO, 9 ottobre (Reuters) - Il giacimento della Val d’Agri non è a rischio fermo dopo lo stop imposto dalla Regione all’attività di re-iniezione dell’acqua nei pozzi a seguito del ritrovamento di sostanze pericolose.

Lo ha detto l’AD di Eni, Claudio Descalzi, a margine della presentazione di un libro.

“Sono stato informato ieri, non abbiamo ancora ricevuto nulla. Quello che possiamo dire e che da quando abbiamo rimesso in marcia l’impianto abbiamo fatto circa 200 analisi in modo costante, secondo tutte le metodologie definite e concordate. E non ci risulta alcuna anomalia. Non abbiamo ancora avuto nulla di ufficiale”, ha sottolineato l’AD.

Alla domanda se ci fosse un rischio di fermo dell’impianto come è accaduto nel recente passato, il manager ha così risposto: “Il rischio di fermo non c’è perché è solo sulla parte a iniezione, la produzione continua”.

Val d’Agri produce circa il 3% della produzione totale di idrocarburi di Eni.

(Giancarlo Navach)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below