September 7, 2017 / 1:07 PM / a year ago

Discovery guarda asta serie A,vede pubblicità 2017 a due cifre,timori Nord Corea

MILANO, 7 settembre (Reuters) - Discovery Italia parteciperà alla prossima asta per i diritti tv per i campionati di serie A nel periodo 2018-2021, rinviata all’autunno, con l’obiettivo di ritagliarsi una spazio rispetto ai colossi come Mediaset e Sky Italia.

Quanto alla raccolta pubblicitaria la rete, che dichiara uno share del 7,2% sul totale giorno, stima di chiudere l’anno con una crescita a due cifre.

E’ quanto ha detto Alessandro Araimo, general manager di Discovery Italia, che ha oggi presentato la nuova stagione televisiva 2017-2018.

“Non sappiamo secondo quali nuove direttive sarà costruito il nuovo bando. Il bando precedente poteva avere senso in termini di struttura, ma non aveva senso in termini di richieste e infatti nessuno ha offerto la base d’asta. Evidentemente dal punto di vista di mercato quella struttura che ripartiva fra piattaforme e aveva un pacchetto totalmente esclusivo non andava bene”, ha sottolineato Araimo.

Che ha aggiunto: “Noi siamo un soggetto che a livello globale guarda a qualsiasi tipo di diritto, abbiamo investito nello sport e sul calcio ci sono almeno altri due soggetti che hanno interessi ben superiori ai nostri legati al calcio. Il bando lo monitoreremo e ci auguriamo che ci possa essere un po’ di spazio per noi. Ma in questo momento la partita è molto in mano alla Lega e a Infront”.

Quanto ai tempi per la nuova gara, il general manager di Discovery Italia ritiene che sarà “entro la fine dell’anno, anche se non mi sembra così imminente”.

Per quanto riguarda i ricavi pubblicitari, pari a 204,3 milioni a fine 2016, “stiamo andando bene, ad oggi vediamo una crescita a doppia cifra per Discovery Italia in un contesto più sofferente. E per fine anno siamo allineati a questa previsione a meno di una guerra nucleare a seguito della crisi in Corea del Nord che, oggi, è l’aspetto che ci preoccupa di più”.

Se a livello italiano il quadro è positivo, grazie anche al recupero del Pil, “se non ci fosse questa incognita internazionale resteremmo positivi sul contesto anche prospettico. Seguiamo con attenzione quanto accade in Corea anche perché ci saranno le Olimpiadi fra sei mesi lì e noi abbiamo molte operation per la copertura di tutto il network di Eurosport”, conclude Araimo.

Dal 1 gennaio scorso Eurosport è ufficialmente la casa dei Giochi Olimpici in Europa e manderà in onda le prossime edizioni dei Giochi Olimpici dal 2018 al 2024. I più vicini sono quelli invernali di PyeongChang, in Corea del Sud.

A livello di conto economico Discovery Italia, che edita anche i canali Nove e Real Time, ha chiuso il 2016 con ricavi pari a 238 milioni, in salita del 22% sul 2015, un Ebit di 20,4 milioni e un utile netto di 12,8 milioni.

(Giancarlo Navach)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below