August 24, 2017 / 2:47 PM / a year ago

BORSA USA debole prima di riunione banchieri centrali Jackson Hole

24 agosto (Reuters) - Lieve ribasso per gli indici della borsa Usa, in un clima di cautela nell’imminenza della riunione annuale dei banchieri centrali a Jackson Hole, Wyoming.

In agenda domani gli interventi dei numero uno Fed Janet Yellen e Bce Mario Draghi, che verranno entrambi scrutinati con la massima attenzione alla ricerca di indizi circa le prossime mosse di politica monetaria, per quanto scarse siano le aspettative dei mercati.

“Non credo che dalla riunione di Jackson Hole avremo qualche indicazione rilevante, ma è chiaro che gli investitori a questo punto aspettino di sentire come la pensano ai piani alti” commenta Andre Bakhos, gestore per Janlyn Capital Llc a Bernardsville, New Jersey.

“In un momento come questo c’è davvero bisogno di nuovi spunti e nuovi temi” aggiunge.

Le opinioni dei banchieri centrali saranno se non altro per i mercati una nuova fonte di ispirazione dopo le ultime due settimane dominate dai timori sul fronte geopolitico, dalle controverse dichiarazioni di Donald Trump e dai problemi di politica interna a Washington.

Soltanto ieri, il presidente Usa minacciava di far cadere il governo se il Congresso non stanzierà i fondi sufficienti a completare la costruzione del muro al confine messicano, in vista della scadenza di fine settembre entro cui il governo deve per legge elevare il tetto sul debito per evitare il rischio di insolvenza.

Intorno alle 16,30 italiane il Dow Jones degli industriali cede 0,11% a 21.788,69 punti, l’indice S&P 500 arretra di 0,15% a 2.441,18 e il Nasdaq di 0,13% a 6.270,49 punti.

Otto su undici dei principali settori S&P viaggiano in ribasso, con una performance particolarmente negativa del segmento consumi di prima necessità, in ribasso di 0,55% dopo la pubblicazione dei deludenti utili di Hormel Foods e J.M. Smucker.

Fa lievemente meglio il segmento dei beni discrezionali grazie ai buoni risultati di Dollar Tree e Signet Jewelers.

** Il titolo Dollar Tree balza di 8,4%, dando il principale contributo positivo agli indici S&P e Nasdaq.

** Vola di circa 20% Signet Jewelers dopo l’annuncio che la società intende rilevare una gioielleria online. Bene anche la concorrente Tiffany, in rialzo di 3,6% a 91,8 dollari dopo i risultati del trimestre.

** Scivolano invece di 8% il titolo Hormel Foods e di 6,3% J.M. Smucker sempre dopo la pubblicazione della trimestrale e la revisione al ribasso delle stime.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below