June 14, 2017 / 12:54 PM / a year ago

Telecomunicazioni, mio modello ideale è rete pubblica - Giacomelli

ROMA, 14 giugno (Reuters) - Per il sottosegretario allo Sviluppo economico Antonello Giacomelli il modello ideale è un gestore pubblico della rete di telefonia.

Giacomelli, che ha la delega sulle comunicazioni, lo ha detto parlando ad un convegno sullo sviluppo del settore.

In conclusione “il mio modello ideale è una rete pubblica, con lo Stato che garantisca livelli adeguati di investimenti e con alcune realtà nazionali, i campioni, legate al Paese”. Giacomelli ha aggiunto: “Sono contento che Bollorè valuti conveniente l’investimento sull’incumbent (Tim, ndr), ma penso che l’Italia debba fare in modo che alcune realtà siamo legate agli interessi del Paese”.

Non potendo riscrivere la storia, per tornare alla telefonia pubblica, il sottosegretario suggerisce di tenere a mente che se da un lato “é un bene che l’Italia attragga gli investimenti degli altri Paesi, credo però debba esserci un confine oltrepassato il quale si tocca un interesse nazionale e c’è uno stop”.

. Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below