June 8, 2017 / 3:07 PM / a year ago

Snam guarda a greca Desfa, conferma primo gas da Tap al 2020 - AD Alverà

BOLOGNA, 8 giugno (Reuters) - Snam è interessata a partecipare alla privatizzazione dell’operatore sui gasdotti in Grecia Desfa, con lo Stato che metterà in vendita il 66% del capitale, mentre non si sbilancia sull’ipotesi di rilevare la quota di Edison nel rigassificatore di Rovigo anche se guarda con attenzione a crescere in attività attigue.

E’ quanto ha detto Marco Alverà, AD di Snam, proprietaria della gran parte dei gasdotti italiani, a margine di un convegno sul gas a Bologna.

“L’Italia è un Paese che si approvvigiona da sette fonti diverse e il Tap è un progetto fondamentale per aumentare ulteriormente la sicurezza degli approvvigionamenti. Come Paese vinciamo a mani basse gli stress test che ci sono in Europa che prevedono il caso in cui viene meno una delle fonti, ma avendone noi cinque, più la produzione nazionale e il Tap che entrerà in servizio dal 2020, siamo messi bene”, ha sottolineato il manager.

Snam detiene il 20% del gasdotto che approderà in Puglia e dove ci sono state diverse proteste da parte della popolazione locale contrarie all’approdo nel comune di Melendugno, nel Salento. Alla domanda se il 2020 è sempre la data fissata per il primo gas, Alverà ha così risposto: “Questa è la data che tutti noi soci abbiamo confermato. Al momento c’è un normale fermo di attività”.

Quanto alla gara per la privatizzazione della greca Desfa, Alverà ha detto: “La gara non è ancora entrata veramente nel vivo, ci sono dei bandi e sta partendo un processo”. A una domanda su un interesse di Snam, il manager ha risposto: “Lo siamo stati in passato, lo siamo per vicinanza geografica, non commentiamo situazioni specifiche, ma guardiamo con interesse le opportunità di espansione che creino valore per gli azionisti”.

Quanto all’ipotesi di rilevare la quota del 7,3% che Edison interebbe cedere, il numero uno di Snam si limita a dire: “Vale esattamente quello che dico per Desfa: non commentiamo situazioni specifiche, guardiamo con interesse tutto quello che crea valore per i nostri azionisti. Nel piano industriale abbiamo elencato i criteri di investimento in opportunità che creino valore, che siano sinergiche e che siano attigue. Questi sono i criteri generali”.

Infine, relativamente ai comsumi di gas, Alverà sottolinea che “stanno andando bene e abbiamo una leggera ripresa sull’industriale e sul termo elettrico. A maggio su maggio 2016 si registra +8,4% comsumi di gas, il mese dipende però dalla climaticità, dall’acqua e dal nucleare. Comunque il trend è più positivo che negativo dopo anni di discesa”.

(Giancarlo Navach)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below