May 24, 2017 / 12:45 PM / 2 years ago

Parmalat-Lactalis, chiesto rinvio a giudizio per presidente, AD, Cfo e altri 7

ROMA, 24 maggio (Reuters) - La procura di Roma ha presentato la richiesta di rinvio a giuizio per ostacolo all’Autorità di vigilanza Consob nei confronti del presidente di Parmalat Gabriella Chersicla, dell’AD Yvon Guerin, del Cfo Pierluigi Bonavita e di altre sette persone, al termine dell’inchiesta Parmalat-Lactalis.

Lo hanno riferito fonti a diretta conoscenza del dossier, aggiungendo che la procura ha anche chiesto il processo per l’ex presidente Francesco Tatò, gli ex membri del cda Riccardo Zingales, Marco Reboa, Antonio Sala, Daniel Jaouen, Marco Jesi e Francesco Gatti.

Al momento non è stato possibile ottenere un commento dai legali degli imputati, contattati via mail da Reuters.

Ora il Tribunale di Roma dovrà fissare la data di una udienza preliminare al termine della quale un Gup stabilirà se accogliere le richieste della procura e dare il via a un processo o se prosciogliere gli imputati.

Tutti i diversi procedimenti che fra Parma, Milano e infine Roma si sono succeduti sulla vicenda, traggono in parte origine da un esposto ai pm di Parma da parte della Consob che aveva ipotizzato che, con l’acquisizione di Lactalis America nel 2012, la francese Lactalis (che nel 2011 scorso ha assunto il controllo del gruppo di Collecchio) avesse creato un danno a Parmalat. Per l’acquisizione Parmalat ha versato alla capogruppo Lactalis 905 milioni di euro provenienti dai fondi — 1,5 miliardi di euro — che l’ex AD della società di Collecchio Enrico Bondi aveva accumulato con le azioni risarcitorie contro le banche.

Parmalat ha sempre sostenuto che l’operazione fosse stata effettuata nell’interesse della società.

Al termine dell’inchiesta, ora i pm romani sostengono che gli imputati, a vario titolo, avrebbero ostacolato le funzioni di vigilanza di Consob nell’ambito dell’operazione di acquisizione di Lactalis American Group e delle attività di distribuzione dei prodotti Lactalis nelle Americhe, omettendo “di fornire informazioni esaustive e complete in ordine alla situazione contabile analitica delle attività acquisite, relativa alla fine dell’anno 2012, nonché al meccanismo di aggiustamento del prezzo dell’acquisizione, impedendo così alla stessa Consob l’adozione tempestiva delle iniziative di vigilanza ritenute opportune per garantire una corretta informazione del mercato, anche in considerazione del fatto che l’operazione di acquisizione riguardava società appartenenti allo stesso gruppo”.

Nel capo d’accusa, si legge inoltre che agli imputati viene ascritta la responsabilità di aver anche fornito a Consob “notizie fuorvianti e incomplete... in quanto... omettevano di trasmettere tempestivamente a Consob i dati gestionali delle attività di distribuzione, nonostante gli stessi fossero disponibili o comunque prontamente reperibili; omettevano di fornire precise indicazioni in ordine alla valutazione, nella fase prodromica dell’acquisizione, delle condizioni economiche previste nel citato contratto di distribuzione tra Bsa e Lea, i cui rapporti sono stati in parte definiti e regolamentati nel corso del 2013 solo a seguito del diretto coinvolgimento del venditore Bsa”.

Da ultimo, conclude l’atto, “omettevano di precisare il meccanismo di imputazione, nel corso del primo semestre del 2012, in assenza di rapporti formalizzati, nel conto economico di Lea di alcuni costi sostenuti dalla società Lactalis Deli Inc. (altra società di distribuzione facente capo a Lag), dal quale è derivato il trasferimento di alcune componenti negative di reddito dal conto economico di Lag allo stato patrimoniale di Lea, con conseguente incidenza sul risultato gestionale di Lea e, quindi, sul prezzo di acquisto di Lag”.

Tutti gli imputati nel corso dell’inchiesta hanno sempre respinto gli addebiti.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below