8 agosto 2014 / 06:11 / tra 3 anni

Borsa Tokyo cade del 3% su timori crescenti da Ucraina, Iraq

TOKYO, 8 agosto (Reuters) - La borsa giapponese oggi ha chiuso con un pesante ribasso che ha toccato anche il 3% sul finire di seduta al minimo da due mesi sulle preoccupazioni che l‘esclalation di tensioni geopolitiche tra la Russia e l‘occidente possa pesare sulle prospettive di crescita globali. Il calo si è poi accentuato sulla notizia che il presidente Usa Barack Obama ha autorizzato un attacco aereo in Iraq contro i militanti dello Stato islamico che avanzano nel nord del Paese e per aiutare le popolazioni di minoranze religiose per prevenire “un potenziale genocidio”.

L‘indice Nikkei ha chiuso in calo del 2,98% a 14.778,37 punti, mentre il più ampio indice Topix ha perso il 2,37%, a 1.228,26 punti.

Softbank è stata tra i titoli più pesanti, con un calo superiore al 3,5% dopo la notizia che la sua controllata Usa, Sprint Corp ha rinunciato all‘acquisizione di T-Mobile U.S. Inc, una mossa importante della strategia di espansione di Softbank nelle attività in Usa.

In forte calo anche Japan Tobacco, che ha una grande esposizione sul mercato russo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below