14 maggio 2014 / 10:00 / tra 4 anni

PUNTO 5-Italia colloca nuovo Btp 15 anni da 7 mld, ordini oltre 20 mld

(riscrive con pricing, aggiunge dettagli, cambia titolo)

MILANO, 14 maggio (Reuters) - Il Tesoro italiano ha collocato oggi, via sindacato, un nuovo Btp a 15 anni sulla scadenza marzo 2030, ricevendo ordini per oltre 20 miliardi, in un mercato che continua a essere sostenuto dalle aspettative di nuove mosse espansive da parte della Bce.

Il nuovo titolo di Stato - cedola 3,5% - è stato prezzato al reoffer di 99,471 per un rendimento effettivo del 3,575%, corrispondente ad uno spread di 10 punti base sul rendimento del vecchio benchmark settembre 2028, che nel pomeriggio scambiava sul mercato secondario di Mts in rialzo a 114,570 (+0,240) per un rendimento in area 3,47%.

“Se in un primo momento la guidance di rendimento dava l‘indicazione di un premio sulla curva - sebbene modesto: un paio di punti base ai valori di ieri pomeriggio - alla fine la forte domanda ha fatto in modo che il titolo sia uscito in linea con la curva, praticamente senza pick-up” afferma lo strategist di una banca milanese.

Ieri pomeriggio era stata fornita una prima guidance di rendimento in area 14 punti base sopra il settembre 2028, rivista poi al ribasso stamane all‘apertura dei book a 12-14 pb e poi ancora a 10-11 pb.

NUOVO MINIMO DA INTORDUZIONE EURO

L‘ultima asta di Btp a 15 anni risale a metà marzo: il settembre 2028 (vita residua 14 anni mezzo) fu assegnato al rendimento del 3,85%, minimo dall‘introduzione dell‘euro: il rendimento odierno rappresenta dunque un nuovo minimo per un‘emissione governativa italiana su tale scadenza.

Ai prezzi di ieri pomeriggio al momento dell‘annuncio dell‘emissione del bond, ad un premio di 14 punti base corrispondeva una prima indicazione di rendimento in area 3,66% .

“C‘è una grossa fame di titoli che quotino 100, in quanto al momento tutti i Btp si trovano sopra la pari e anche questo spiega il grande successo della domanda” afferma la strategist di Intesa Sanpaolo Chiara Manenti.

“Per il Tesoro il tasso medio di allocazione del 2014 sul 15 anni - quella di oggi e due aste precedenti - è del 3,73%, 91 punti base in meno rispetto alla media del 2013 su tale scadenza: il tratto 15 è quello su cui il Tesoro sta risparmiando di più rispetto all‘anno scorso” aggiunge Manenti.

L‘operazione è stata gestita da Deutsche Bank, Hsbc France, Jp Morgan Securities, Mps Capital Services e Royal Bank of Scotland.

Con le aste di metà mese di ieri e lunedì (concluse oggi con le riaperture dei Btp) e il nuovo 15 anni odierno il Tesoro italiano ha realizzato circa il 47% delle emissioni complessive previste per il 2014.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below