16 aprile 2014 / 10:09 / tra 4 anni

PUNTO 1-Prysmian, in 2014 più volumi ma pesa ancora euro forte - AD

(Aggiunge dichiarazioni AD, dettagli da assemblea)

MILANO, 16 aprile (Reuters) - Prysmian ha iniziato il 2014 con volumi in crescita rispetto all‘anno precedente, ma prezzi in calo per via dell‘effetto cambi.

Lo ha detto l‘AD Valerio Battista, parlando con i giornalisti dopo l‘assemblea che ha approvato il bilancio 2013.

“Ovviamente l‘euro forte penalizza, ma non è detto che il trend sarà lo stesso del 2013 (quando Prysmian ha risentito fortemente dell‘effetto cambi), dipenderà da quello che farà (Mario) Draghi”, ha spiegato l‘AD.

“Abbiamo preventivato che i cambi restino più o meno ai livelli della seconda metà dell‘anno precedente, con l‘euro molto forte”, ha aggiunto Battista. “Ma c‘è qualche piccolo segnale di recupero delle altre valute. L‘effetto cambi, certo, dovremo tenerlo in considerazione. Se, poi, non sarà così forte, meglio”.

Prysmian apre, poi, in linea generale, alla possibilità di nuove acquisizioni.

“Potenzialmente, alla luce del livello di debiti, potremmo essere pronti, ma per fare operazioni straordinarie bisogna essere in due e, al momento, non c‘è una controparte”, ha detto Battista.

Il manager aretino conferma che il segmento di business che continua a performare meglio è quello dei cavi sottomarini, anche perché più difficile da penetrare da parte della concorrenza. “Notiamo che chi sta tentando di entrare in questo segmento incontra delle difficoltà”, ha argomentato l‘AD, “perché le penali sui ritardi costano milioni di euro. E produrre e posare i cavi nei tempi previsti è difficile”.

Ieri, Prysmian ha annunciato una commessa da oltre 250 milioni.

Interpellato sull‘iter del ricorso contro la sanzione dell‘Antitrust Ue, Battista ha risposto che “non si tocca l‘accantonamento a bilancio (199 milioni). Sulla cassa vedremo: pensiamo, per il momento, di mettere una fidejussione fino al giudizio di primo grado della Corte Europea”.

A proposito del fatto che il pagamento della multa è in solido con Pirelli e Goldman Sachs, l‘AD ha sottolineato che “non esiste regola (sulla ripartizione della cifra). E questo farà anche parte dell‘appello... Ci sono delle prassi, ma sono poche”.

(Massimo Gaia)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below