19 febbraio 2014 / 15:08 / tra 4 anni

Edison punta a cedere 70% asset eolico, closing atteso in prossime settimane -fonti

MILANO, 19 febbraio (Reuters) - Edison, uno dei principali produttori di energia elettrica e gas italiano controllato dalla francese Edf, punta a cedere fino al 70% degli asset delle rinnovabili, aprendo il capitale a partner esterni con l‘obiettivo di aumentare l‘espansione nel settore.

E’ quanto dicono a Reuters tre fonti vicine al dossier.

“La società intende cedere una quota intorno al 70% della scatola che aggrega tutta la produzione da fonti rinnovabili, essenzialmente eolico”, dice una delle fonti.

A essere interessati sono il fondo infrastrutturale F2i, il fondi di private equity Usa First Reserve, specializzato in energia, e la società con base nel Regno Unito Terra Firma che nel 2011 ha rilevato gli asset nel fotovoltaico da Terna .

Nessun commento da parte del colosso francese dell‘energia Edf, First Reserve, F2i e Terra Firma.

Edison ha una capacità installata nel settore di circa 600 megawatt - dopo avere aggregato i circa 500 megawatt di sua proprietà con i 100 megawatt di Edf Italia - e tallona a breva distanza il principale produttore italiano Erg.

“La tempistica dell‘operazione è la seguente: le offerte vincolanti sono attese entro fine mese per poi chiudere l‘operazione ad aprile”, aggiunge una delle fonti.

Un‘altra fonte parla di chiusura dell‘operazione a “a breve”.

(Giancarlo Navach, Stephen Jewkes)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below