April 22, 2020 / 9:38 AM / a month ago

Btp nervoso tenta rimbalzo, pesa offerta, frammentazione Ue

    ROMA, 22 aprile (Reuters) - Mentre tenta un modesto rimbalzo, il secondario
italiano balla sulla parità a metà seduta, in un mercato nervoso che vede i
rendimenti riavvicinarsi ai livelli precedenti l'intervento Bce per contrastare
la crisi coronavirus.
    ** Pochi minuti dopo le 11,00 su piattaforma TradeWeb, il premio di
rendimento del decennale Btp sull'equivalente Bund è indicato a 263 punti base
da 262 in avvio e da 266 ieri sera. Il tasso del benchmark aprile
2030 è a 2,16% da 2,15% di stamattina e 2,17% dell'ultima chiusura
. 
    ** A pesare sul Btp, l'aumento generalizzato di carta a livello europeo, con
i governi a fronteggiare con il debito il picco di spesa dovuto al Covid. Di
ieri, l'offerta del sindacato dual tranche -- nuovo Btp a 5 anni e riapertura
del 30 -- per il quale il Tesoro ha ricevuto ordini superiori a 110 miliardi di
euro. Si attiva oggi il Portogallo con 750 milioni-1 miliardo in titoli scadenza
luglio 2026 e febbraio 2030, mentre la Spagna ha avviato questa mattina il
collocamento via sindacato di un nuovo 10 anni con richieste a 66 miliardi di
euro alle 10,44 italiane. In serata il ministero dell'Economia
diffonderà l'annuncio con i dettagli delle aste di Ctz e Btpei, rinviato da
ieri. 
    ** Dopo il pesante movimento di ribasso osservato ieri nell'imminenza
dell'operazione del Tesoro, aiuta il mood del mercato stamani anche la notizia
rilanciata da Bloomberg secondo cui la Bce terrà una call in serata per valutare
la possibilità di accettare debito junk-rated come collaterale. 
    ** Gli occhi degli investitori, però, sono tutti puntati alla contrattazione
per un piano Ue. Il Consiglio europeo non dovrebbe dare soluzioni definitive
domani, mentre si cerca di convergere sulla proposta di affidare alla
Commissione l'incarico di presentare entro il 29 aprile un provvedimento sul
Recovery Fund nell'ambito del bilancio del blocco per il 2021-27, che dovrà poi
essere varato da tutti i Paesi per essere operativo il prossimo anno.
    ** Più che una crisi del debito -- improbabile secondo gli analisti vista la
stance Bce senza precedenti -- il mercato teme che l'enorme frammentazione dei
livelli di indebitamento tra i vari Paesi Ue porti ad un'implosione dell'Unione,
sotto la spinta di euroscettici e nazionalisti al Sud. "Francoforte può comprare
un sacco di titoli italiani ma non può convincere i mercati che l'Italia vuole
rimanere nell'euro", osserva Holger Schmieding, chief economist di Berenberg
bank.
    ** Per prevenire tali divergenze (l'Fmi vede il debito italiane salire di 21
punti quest'anno al 156% del Pil, mentre quello tedesco dovrebbe aumentare di 9
punti al 69%), l'Unione sta cercando idee per evitare il massiccio aumento del
debito nei Paesi meridionali senza però ricorrere alla mutualizzazione di esso,
inaccettabile per il Nord.   
    ** Intanto Roma lavora ad un nuovo dpcm da approvare entro fine mese con
aiuti per ulteriori 50 miliardi di euro, mentre si attende per questa sera un
Cdm per l'aggiornamento degli obiettivi di finanza pubblica. Ieri l'Upb ha
stimato una contrazione record del 15% per il Pil nel primo semestre dell'anno.
    ** In questo contesto, commenta un analista su Ifr, nonostante gli sforzi e
i primi numeri positivi sul fronte della diffusione dell'epidemia in Italia, la
situazione resta grigia per il Btp, con lo spread che potrebbe tornare a
riaprirsi, trascinando con sé anche gli altri periferici.
    ** La presidente della Bce Christine Lagarde ha intanto ribadito stamani che
acquistare debito direttamente dai governi della zona euro potrebbe metterne a
rischio l'obbligo legale di attuare solide politiche di bilancio. 
 Ore 11:00                RIC                PREZZO     VAR.       REND.%
 FUTURES BUND MAR.                           172.60     -0.31      
 FUTURES BTP MAR.                            133.93     0.09       
 BTP 2 ANNI (DIC 21)                         101.56     -0.04      1.193
 BTP 10 ANNI (APR 30)                        92.89      0.12       2.160
 BTP 30 ANNI (SET 49)                        116.50     0.30       3.023
                                                                   
 SPREAD (PB)              RIC                ODIERNA    PRECED.    
 TREASURY/BUND 10 ANNI                       105.40     103.80     
 BTP/BUND 2 ANNI                             190.50     189.40     
 BTP/BUND 10 ANNI                            263.00     264.60     
 valore                   minimo             260.40                
 valore                   massimo            270.20                
 BTP/BUND 30 ANNI                            308.90     311.60     
 BTP 10/2 ANNI                               102.20     104.70     
 BTP 30/10 ANNI                              87.80      89.20      
     

 (Valentina Consiglio, in redazione a Milano Sabina Suzzi)
  
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below