February 27, 2019 / 2:23 PM / 4 months ago

PUNTO 2-Sole 24 Ore, chiesto rinvio giudizio per società, Napoletano, Benedini e Treu - fonti

(aggiorna con contesto)

MILANO, 27 febbraio (Reuters) - La procura di Milano ha presentato oggi le richieste di rinvio a giudizio con le imputazioni di false conunicazioni sociali e manipolazione del mercato nei confronti dell’ex direttore editoriale del Sole 24 Ore Roberto Napoletano, dell’ex presidente del Cda del gruppo Benito Benedini, dell’ex AD Donatella Treu e della stessa società per effetto della legge 231 sulla responsabilità penale degli enti.

Lo hanno riferito fonti a conoscenza del dossier, mentre non è stato possibile al momento ottenere un commento dai legali degli imputati. Alle parti infatti viene notificata l’avvenuta presentazione delle richieste di rinvio a giudizio una volta che viene fissata l’udienza preliminare al termine della quale un Gup stabilirà se accogliere o respingere la richiesta della procura.

Interpellata da Reuters, la società editoriale ha ribadito oggi il proprio impegno a garantire la totale collaborazione nei confronti dell’autorità giudiziaria affinché venga accertata la verità dei fatti.

Al momento della chiusura inchiesta, nel novembre scorso, l’azionista di controllo Confindustria aveva comunicato che avrebbe assunto “tutte le iniziative necessarie alla tutela del proprio patrimonio e dei propri associati”.

L’accusa sostiene che le vendite digitali del quotidiano economico siano state gonfiate per realizzare uno scostamento fra la rappresentazione della situazione economica della società e la situazione effettiva.

Tutti gli interessati hanno sempre respinto le accuse.

Nell’atto di chiusura indagini, firmato dal pm Gaetano Ruta e dal procuratore aggiunto Fabio De Pasquale, si leggeva che gli indagati avrebbero “veicolato un messaggio largamente positivo sull’andamento economico (vendite crescenti e ricavi correlativi in aumento), laddove le vendite sul digitale tanto enfatizzate erano false e una percentuale significativa delle quote cartacee andava dritta al macero”.

Il presunto falso in bilancio, secondo la procura, si sarebbe consumato attraverso le comunicazioni fornite nella relazione finanziaria semestrale 2015, nel resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2015 e nella relazione finanziaria annuale 2015, diffusa a fine aprile 2016.

A dicembre 2016 la società aveva ammesso che le copie effettivamente diffuse nel 2015 erano circa un terzo in meno dei dati pubblicati ufficialmente, ed era inoltre emerso che la politica di sostegno delle diffusioni aveva pesato sulla marginalità consolidata del gruppo per 3 milioni di euro per l’esercizio 2015.

Per quel che riguarda la manipolazione del mercato, la procura indica tre comunicati nel marzo 2014, nel marzo 2015 e nel marzo 2016 atti a diffondere “notizie false in ordine alla situazione economica e finanziaria de IL Sole 24 Ore spa concretamente idonee a provocare una sensibile alterazione del prezzo del titolo, quotato alla Borsa Italiana”.

(Emilio Parodi)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below