February 15, 2019 / 8:29 AM / 10 months ago

PUNTO 1-Eni, utile trim4 sopra attese su produzione forte, confermata cedola

* Titolo sale dello 0,7%

* Produzione raggiunge 1,85 milioni di barili al giorno (Aggiunge andamento titolo, altri dettagli)

MILANO, 15 febbraio (Reuters) - La crescita produttiva e il balzo delle quotazioni del Brent danno un forte impulso ai conti di Eni, che chiude il quarto trimestre del 2018 con un utile netto adjusted (senza le componenti straordinarie) di 1,459 miliardi, in crescita del 55% rispetto allo stesso periodo del 2017 e ben sopra il consensus degli analisti di 1,19 miliardi.

Confermato il dividendo complessivo per il 2018 a 0,83 euro per azione, di cui 0,42 euro già pagati come acconto lo scorso anno, si legge in un comunicato della major petrolifera.

Nessun riferimento alle stime per l’anno in corso, che sono state rimandate alla presentazione del piano strategico 2019-2022 previsto il 15 marzo prossimo.

In Borsa il titolo sta reagendo bene e intorno alle 9,10 guadagna lo 0,7% a 14,88 euro per azione sulla scia dei risultati ben sopra le stime del mercato, grazie alla forza dell’upstream.

La produzione di idrocarburi nel 2018 si attesta a 1,85 milioni di barili di olio equivalente al giorno, +2,5% rispetto al 2017 a prezzi costanti, (1,872 milioni di boe/giorno nel quarto trimestre). A trainare la produzione, spiega la società, il contributo dei “ramp-up” dei progetti del 2017 in particolare in Egitto, Indonesia, Angola, Congo e Ghana e degli avvii nel 2018 per un contributo complessivo di oltre 300.000 barili/giorno e le maggiori produzioni di Kashagan, di Goliat e di Val d’Agri, e l’ingresso in Abu Dhabi.

Nel commentare i risultati l’AD, Claudio Descalzi, ha sottolineato: “Abbiamo raddoppiato il risultato operativo ed il risultato netto in presenza di un prezzo Brent in euro cresciuto solo del 25% rispetto al 2017. La cassa operativa è cresciuta del 35% consentendo, dedotti gli investimenti rimasti sostanzialmente costanti a riprova della disciplina adottata, di coprire l’esborso per dividendi pari a 3 miliardi e di ridurre di importo pressoché uguale il debito netto, sceso a 8,3 miliardi”.

Descalzi ha aggiunto che l’upstream “ha conseguito la produzione giornaliera più alta di sempre, pari a 1,85 milioni di barili al giorno, un flusso di cassa per barile pari a 22,5 dollari che anticipa l’obiettivo che ci eravamo posti per il 2022, e un rimpiazzo delle riserve certe ancora una volta superiore al 100%, per una media triennale del 131%”.

Quanto alle altre singole divisioni, il Gas&Power registra un utile operativo adjusted ad anno intero pari a 0,54 miliardi, oltre il doppio rispetto al 2017 e migliore performance degli ultimi otto anni, sottolinea la nota.

Nel Refining&Marketing, infine, l’utile operativo adjusted è pari a 0,17 miliardi nel quarto trimestre, più che raddoppiato rispetto al quarto trimestre 2017 e su base annua si attesta a 0,39 miliardi (-27%) a causa dell’andamento sfavorevole dello scenario di raffinazione e del maggior impatto delle fermate degli impianti.

(Giancarlo Navach)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_itali

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below