February 11, 2019 / 5:58 PM / 7 months ago

Banche popolari, Corte giustizia Ue apre procedura su riforma

MILANO, 11 febbraio (Reuters) - La Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha aperto formalmente la procedura sulla legittimità della riforma delle banche popolari varata nel 2015 rigettando la richiesta di un procedimento d’urgenza.

E’ quanto si legge in una comunicazione della Cancelleria della Corte Ue trasmessa alle parti, datata 23 gennaio, nella quale si sottolinea che “il Presidente della Corte non ha accolto l’istanza della giurisdizione di rinvio a trattare i questiti posti, in un procedimento pregiudiziale accelerato, pervisto ai sensi dell’articolo 105 del regolamento di procedura della Corte”.

Nella notifica, che Reuters ha potuto leggere, si sottolinea inoltre che “le parti in causa davanti al giudice nazionale, gli Stati membri, la Commissione e, quando ne sia il caso, il Parlamento europeo, il Consiglio e la Bce hanno il diritto di presentare alla Corte osservazioni scritte sulle domande di pronuncia pregiudiziale nel termine di due mesi dalla presente notifica”.

La norma del 2015 obbliga le banche popolari con oltre 8 miliardi di attivi a trasformarsi in Spa. Le uniche due banche a non avere ottemperato alla riforma sono Banca Popolare di Sondrio e Banca Popolare di Bari.

I quesiti sulla legittimità delle riforma, sulla quale la Corte Costituzionale aveva espresso parere favorevole, erano stati sottoposti al Consiglio di Stato che a sua volta li aveva rimessi alla Corte di Giustizia Ue.

Le questioni sollevate riguardano in particolare l’imposizione della soglia dell’attivo sopra la quale una popolare è obbligata a trasformarsi in Spa e le disposizioni sul limite o esclusione del diritto di recesso.

La Corte europea dovrà esprimersi sulla conformità o meno di queste prescrizioni alla normativa europea in tema di aiuti di Stato e alla disciplina sulla concorrenza nel mercato interno e libera circolazione dei capitali. Il decreto Milleproroghe aveva già prorogato i termini per la trasformazione in spa fino al 31 dicembre 2019.

Quanto ai tempi del pronunciamento della Corte Ue, secondo una fonte legale, dopo il deposito delle memorie entro i primi di aprile, un’udienza potrebbe esserci a cavallo dell’estate, e un pronunciamento delle Corte del Lussemburgo potrebbe arrivare verso fine ottobre.

.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below