January 31, 2019 / 3:04 PM / 6 months ago

Tria: dati Pil attesi, non intaccano recupero fiducia mercati in debito italiano

ROMA, 31 gennaio (Reuters) - I dati Istat che confermano la recessione nel secondo semestre del 2018 sono “ampiamente attesi” e “non stanno intaccando il recupero di fiducia dei mercati finanziari nel debito italiano”.

Lo dice il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, sostenendo che la contrazione “riflette l’impatto sul manifatturiero italiano del forte rallentamento del commercio internazionale e della produzione industriale tedesca”.

I numeri provvisori del Pil del quarto trimestre, la cui dinamica negativa era stata anticipata ieri dal premier Giuseppe Conte, certificano una contrazione di 0,2% nel periodo ottobre-dicembre dopo la caduta di 0,1% osservata nel mese precedente, la prima dopo quattordici trimestri consecutivi di espansione.

“La risposta non può che essere quella di accelerare il programma di investimenti pubblici previsti dal Governo e le altre misure contenute nella legge di bilancio”, dice Tria.

“Considerata la grande interdipendenza tra le economie europee, mi auguro che l’obiettivo di spingere sulla crescita venga perseguito anche dagli altri paesi Ue colpiti dal raffreddamento economico”.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below