January 29, 2019 / 11:10 AM / 5 months ago

Huawei, avvocato chiede che Cfo arrestata "non sia ostaggio" dopo accuse Usa

WASHINGTON/HONG KONG, 29 gennaio (Reuters) - La Cfo di Huawei “non dovrebbe essere tenuta ostaggio” nell’ambito delle relazioni tra Cina e Stati Uniti, ha dichiarato il suo avvocato oggi dopo che gli Usa hanno annunciato di voler sporgere accusa contro di lei e l’azienda cinese, soltanto pochi giorni prima di nuovi negoziati per risolvere lo scontro commerciale.

Il ministro della Giustizia americano ha accusato Huawei e il suo Cfo di aver cospirato per violare le sanzioni americane inflitte all’Iran per fare affari attraverso una controllata. Una manovra che l’azienda aveva tentato di nascondere e di cui Reuters aveva scritto nel 2012.

La Cfo Meng Wanzhou, figlia del fondatore, è stata arrestata a Vancouver il primo dicembre, una decisione a cui la Cina ha risposto arrestando due canadesi per ragioni di sicurezza nazionale. La donna dovrebbe discutere oggi i termini della sua cauzione.

Huawei ha dichiarato di aver tentato di discutere delle accuse con le autorità americane “ma la richiesta è stata rifiutata senza motivazioni”.

“La nostra cliente, Sabrina Meng, non dovrebbe essere ostaggio delle relazioni [tra Cina e Stati Uniti]. La signora Meng è una donna d’affari dotata di una forte etica e onestà che non ha mai speso un solo secondo della sua vita complottando per violare una legge americana, comprese le sanzioni contro l’Iran”, ha spiegato il suo avvocato Reid Weingarten.

Il ministero degli Esteri cinese ha chiesto che gli Stati Uniti lascino cadere il mandato di arresto e pongano fine all’”irragionevole oppressione” di aziende cinesi.

Intanto, questa notte il governo canadese ha ricevuto una richiesta formale di estradizione da parte degli Stati Uniti.

Il ministro della Giustizia canadese ha ora 30 giorni per decidere se autorizzare il procedimento.

La vicenda influirà probabilmente sui negoziati che si terranno questa settimana tra le delegazioni cinesi e americane per risolvere le tensioni commerciali.

Il presidente americano Donald Trump ha detto a dicembre di poter intervenire nel caso dovesse essere necessario per tutelare la sicurezza nazionale o per concludere un accordo commerciale con la Cina.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below