June 7, 2018 / 3:19 PM / 16 days ago

Mediaset non teme reazioni da governo, punta su effetto mondiali e accordo su free tv

COLOGNO MONZESE, 7 giugno (Reuters) - Mediaset non teme contraccolpi dal governo Lega-M5S, anche perché la strada della tv generalista del Biscione punta ad andare verso una grande partnership internazionale, sulla stregua di quello tentato senza successo con Vivendi , per arginare sempre di più l’ingresso dei colossi della tv via web, come Netflix e Amazon.

Il vicepresidente e AD di Mediaset, Piersilvio Berlusconi, parla a tutto campo nel corso della presentazione alla stampa dei prossimi mondiali di calcio in onda dal 14 giugno: mille ore di programmazione prevista, 64 partite trasmesse tutte in diretta e in HD gratuitamente per la prima volta al pubblico italiano. C’è molto euforia a Cologno per questo evento, “certo non avremo i picchi delle partite con l’Italia che non ci sarà, ma riteniamo che sarà il mondiale con il maggiore ascolto”, ha assicurato Berlusconi.

Già oggi, per quanto riguarda la raccolta pubblicitaria legata all’evento, “abbiamo superato il break even e sarà un evento destinato a generare margine, ma non do cifre”, si è limitato a dire.

A fronte di diritti pagati circa 75 milioni di euro, i ricavi pubblicitari hanno raggiunto quota 80 milioni circa. Quanto alle stime di pubblicità sul semestre, “dovremmo chiudere in territorio positivo”. Gli ha fatto eco, l’AD di Publitalia, Stefano Sala: “I sette mesi saranno ancora più positivi perché saranno caratterizzati dalla raccolta dei mondiali”.

Quanto all’asta su diritti TV per la serie A, Berlusconi non si sbilancia e si dice aperto a collaborare con chiunque, anche con Mediapro. “Siamo in una fase di passaggio e di studio e non abbiamo altri diritti per altri eventi, ma stiamo lavorando a delle ipotesi in una logica di costi e ricavi. Sullo sport coglieremo tutte le opportunità che riterremo giuste”.

E anche sul futuro della pay tv Premium, conferma che l’obiettivo è quello di un passaggio verso un modello più leggero, con meno canali, che tende verso un’offerta sul web.

Berlusconi dice che con Netflix, il gigante della tv via streaming, Mediaset sta collaborando per la vendita di contenuti, come è già accaduto in passato e, tuttavia, ritiene che per un’azienda come il Biscione il futuro “è trovare delle strade di sviluppo internazionale anche attraverso delle partnership con grandi gruppi”.

“Un’unione sulle tv free nessuno l’hai mai fatta” ha aggiunto.

La strada giusta era l’intesa con Vivendi che prevedeva di realizzare la Netflix europea, ma le cose sono andate diversamente. E anche il recente accordo commerciale con Sky non allenta la tensione fra i due gruppi. “Vivendi ha rotto un contratto firmato che prevedeva un accordo strategico e non solo la vendita di Premium, andiamo avanti per vie legali”.

“Comunque sono allo sbando. Il problema è che c’è un uomo solo e decide tutto lui”, ha poi evidenziato Berlusconi, riferendosi al ruolo svolto da Vincent Bolloré, principale azionista delo colosso dei media transalpino.

Infine, nessun timore dal nuovo governo. “Non temiamo contraccolpi al di là delle cose dette in campagna elettorale e non temiamo alcun tipo di reazione nei nostri confronti. Non avrebbe alcun senso. Ben venga una legge se riguarda tutti i conflitti di interesse”, ha concluso Pier Silvio Berlusconi.

(Giancarlo Navach)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below