May 31, 2018 / 6:43 PM / 22 days ago

PUNTO 1-Banco Bpm accelera derisking, fra opzioni cessione quota piattaforma Npl - fonti

(Aggiorna con dettagli)

MILANO, 31 maggio (Reuters) - Banco Bpm vuole accelerare il processo di derisking e a questo scopo, oltre alla cessione della quota residua di 3,5 miliardi di Npl nell’ambito del piano di cessione, potrebbe valutare tra le opzioni anche la vendita di una quota della piattaforma di gestione dei crediti.

Lo riferiscono fonti vicine alla situazione aggiungendo che i deal potrebbero concretizzarsi entro fine anno.

“L’obiettivo è quello di vendere i 3,5 mld di Np residui entro fine anno e, in presenza di offerte interessanti si potrebbe anche vendere una quota della piattaforma”, dice una delle fonti.

Secondo un’altra fonte il processo competitivo per la piattaforma di gestione potrebbe partire nelle prossime settimane.

Nessuna decisione è stata comunque presa. Una fonte vicina alla banca sottolinea che “non sono stati definiti, tempi, modi e quantitativi”.

Sul processo di derisking l’AD Giuseppe Castagna, nel corso dell’ultima conference call sui risultati trimestrali, aveva detto di avere ricevuto diverse manifestazioni di interesse per vendere la piattaforma di gestione insieme ad altri Npl oltre a quelli la cui cessione è già prevista nel piano.

L’operazione Intesa Sanpaolo-Intrum è considerata da molti operatori del settore un modello di riferimento delle operazioni di cessione di piattaforma di gestione dei crediti che verranno effettuate in futuro.

Oggi il Cda di Banco Bpm ha approvato la cessione tramite cartolarizzazione di un portafoglio sofferenze per un valore nominale lordo di 5,1 miliardi. L’operazione, cosiddetto progetto ‘Exodus’ si inquadra nell’ambito del piano complessivo di cessioni da 13 miliardi entro il 2020 annunciato dal gruppo lo scorso febbraio alzando il target da 8 miliardi iniziali.

La cartolarizzazione prevede il rilascio della garanzia di Stato (Gacs) sui titoli senior che verranno mantenuti nel portafoglio della banca, mentre i titoli mezzanine e junior verranno ceduti a investitori terzi

Il prezzo di cessione è previsto in linea con gli attuali valori di carico dei crediti.

Dopo le cessioni per 4,5 miliardi sinora realizzate la quota residua ammonta a circa 3,5 miliardi, e la banca ha annunciato di avere avviato la selezione degli advisor che la possono assistere con l’obiettivo di accelerare il completamento del piano.

(Cristina Carlevaro, Andrea Mandalà, Valentina Za)

.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below