April 5, 2018 / 1:53 PM / 2 months ago

Banca Farmafactoring, crescita volumi a doppia cifra in 2018 - AD

MILANO, 5 aprile (Reuters) - Banca Farmafactoring (Bff) prevede di continuare a registrare una crescita dei volumi a doppia cifra anche quest’anno.

E’ quanto ha detto l’amministratore delegato, Massimiliano Belinghieri, al termine dell’assemblea annuale degli azionisti.

Conversando con i giornalisti, il manager ha spiegato: “Ci aspettiamo che l’anno prosegua sui trend di crescita dei volumi a doppia cifra; quindi, tendenzialmente anche gli attivi. Il fatto di essere presenti in più paesi ci consente di avere andamenti più stabili del business”.

Già presente in Polonia, Spagna e Slovacchia, Bff vede nel Portogallo “un’opportunità significativa, che capitalizzeremo maggiormente attraverso una presenza fisica”. La Croazia, dove le prime operazioni sono previste “nel secondo o terzo trimestre, è un mercato piccolo: (essere presenti) è un modo per coprire sempre più i bisogni dei clienti, per fare cross-selling”.

In Italia, ha proseguito l’AD, “non abbiamo avuto particolari contraccolpi dal ciclo elettorale: siamo esposti al settore pubblico, quindi all’instabilità politica”.

Belinghieri ha confermato l’intenzione di ridurre progressivamente il peso del portafoglio di bond sovrani, attualmente pari a 1,2 miliardi, sul totale degli asset: “Ci è servito per ridurre il costo del funding”, ha affermato nel corso dell’assemblea.

In questi giorni sono stati pubblicati diversi internal dealing riguardanti vendite di azioni da parte di dirigenti del gruppo. L’AD spiega: “Abbiamo tantissimi partecipanti al capitale. In questi giorni è scaduto il lock-up legato all’ipo. Il blackout period scatterà il 10 aprile... Credo semplicemente che stiano bilanciando il portafoglio. Bisogna considerare che il management ha una quota importante, quindi è investita una parte significativa del patrimonio personale. Comunque, non vedrete il mio nome...”.

Belinghieri non è preoccupato dalla scelta di Bff Luxembourg — ovvero l’azionista di riferimento, l’operatore di private equity Centerbridge — di collocare il 10,1% del capitale il 22 febbraio scorso.

In assemblea si è appreso che Bff ha limato ulteriormente la partecipazione rispetto a febbraio, portandola al 44,7% dal 45,7%. “E’ nella natura del socio”, risponde, “che è finanziario e ha sempre detto che disinvestirà nel tempo. Il collocamento, in effetti, ha aiutato ad incrementare la liquidità del titolo. L’idea è gestire la società come una public company, nell’interesse di tutti gli azionisti”.

L’assemblea — che ha visto la partecipazione di 169 azionisti, in rappresentanza del 68,02% del capitale — ha approvato a maggioranza tutti i punti all’ordine del giorno. Il nuovo consiglio di amministrazione — che resterà in carica per tre esercizi — è formato, oltre che da Belinghieri, da altri sette membri espressi dalla lista presentata da Bff Luxembourg (il presidente Salvatore Messina, Luigi Sbrozzi, Ben Carlton Langworthy, Federico Fornari Luswergh, Gabriele Michaela Aumann, Barbara Poggiali e Isabel Aguilera) e da Carlo Paris, espressione di una lista presenta da un gruppo di fondi, titolari del 4,189% del capitale.

(Massimo Gaia)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana, con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon le parole “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below