March 7, 2018 / 4:15 PM / 7 months ago

DiaSorin, in 2017 salgono ricavi e margini, dividendo straordinario

MILANO, 7 marzo (Reuters) - DiaSorin ha chiuso il 2017 con ricavi, ebitda e utile in crescita, proponendo la distribuzione di un dividendo ordinario in aumento rispetto all’esercizio precedente, nonché di una cedola straordinaria.

Il fatturato, si legge in un comunicato della società attiva nella diagnostica, si è attestato a 637,5 milioni, in crescita del 12% a cambi correnti (+13,1% a cambi costanti).

L’ebitda ha registrato un incremento del 9,5%, a 237,9 milioni, e l’ebit del 6,8%, a 184,4 milioni. Il margine ebitda è sceso al 37,3% dal 38,2% del 2016. L’ebitda è influenzato negativamente per 3,3 milioni da due eventi contrapposti (contributo positivo derivante dall’acquisizione del portafoglio prodotti Elisa da Siemens, completata nel settembre scorso; costi non ricorrenti relativi alla chiusura del sito manifatturiero irlandese, avviata nel corso del quarto trimestre dell’anno scorso). A tassi di cambio costanti e al netto degli eventi straordinari, l’ebitda adjusted è cresciuto del 13% e l’ebitda margin si è attestato al 38,7%.

Nel corso della conference call di presentazione dei risultati, il direttore finanziario, Piergiorgio Pedron, si è detto fiducioso che le azioni adottate per compensare le pressioni sui prezzi, tra cui la chiusura dello stabilimento in Irlanda, “assicureranno un ebitda margin attorno al 38,5%”.

Alla chiusura della fabbrica irlandese è stato dedicato molto spazio. “Ci aspettiamo circa 10 milioni di costi one-off”, ha spiegato l’AD. “E un impatto positivo per 6-8 milioni sui margini una volta chiuse le operazioni. L’impatto sarà di 2-3 milioni nel 2019”, ha puntualizzato il Cfo. “Avremo una piccola coda dei costi della chiusura della fabbrica (nel 2018), già compresa nella guidance”, ha aggiunto Pedron.

L’utile netto è cresciuto del 24,2%, a 139,9 milioni.

Al 31 dicembre scorso DiaSorin aveva una posizione finanziaria netta positiva per 149,3 milioni, rispetto ai 71,2 milioni di un anno prima.

Il free cash flow è stato pari a 132,1 milioni.

CEDOLA STRAORDINARIA NON RIDUCE APPETITO M&A

Il cda proporrà all’assemblea la distribuzione di un dividendo ordinario di 0,85 euro per azione, in crescita rispetto agli 0,80 euro dell’esercizio precedente.

Approvata anche la distribuzione di un dividendo straordinario pari a 1,80 euro per azione.

L’AD Carlo Rosa ha motivato il dividendo straordinario come un premio per gli azionisti. Ma ha precisato che la scelta “non cambia l’appetito per l’attività di M&A, né la capacità di effettuare acquisizione mirate”.

Il saldo netto di Liaison e Liaison XL installate nel 2017 è positivo per 536 unità; nel complesso, il gruppo ha raggiunto 7.398 unità installate.

Rosa ha confermato che il lancio della nuova piattaforma Liaison XS avverrà tra la fine di quest’anno e l’inizio del 2019.

Dal punto di vista geografico, l’AD ha posto l’accento sull’andamento molto positivo dell’Italia, mentre la Cina sta registrando un rallentamento della crescita, a partire dal quarto trimestre, per via di una nuova politica governativa nella gestione degli ospedali.

In occasione della pubblicazione dei risultati del terzo trimestre, DiaSorin aveva confermato la guidance sui risultati 2017, ovvero ricavi in crescita dell’11% circa a cambi costanti ed ebitda in aumento del 13% circa a cambi costanti.

Il 30 gennaio scorso il gruppo di Saluggia (Vercelli) ha annunciato di aver siglato l’accordo sul patent box.

Pedron ha ricordato che il patent box ha avuto un impatto sull’esercizio 2017 cumulato di 19 milioni di euro, calcolato su tre anni, quindi non ripetibile quest’anno. Per il 2018 “ci aspettiamo un contributo di 7-8 milioni”. Pedron ha detto di attendersi un impatto positivo della riforma fiscale negli Usa pari a circa 14 milioni di dollari. Nel complesso, DiaSorin prevede per il 2018 “un tax rate attorno al 23%”.

Per quanto riguarda il 2018, il gruppo prevede di registrare ricavi in crescita dell’11% ed ebitda in aumento del 13% circa a cambi costanti. Rosa, interpellato sulla natura conservativa della guidance, l’ha definita “pragmatica”.

Il titolo ha reagito positivamente a conti, dividendi e outlook: attorno alle 17, infatti, balza del 3,14%, a 70,55 euro, dopo aver toccato un massimo di 70,65 euro.

Per leggere il comunicato integrale, i clienti Reuters possono cliccare su

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana, con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon le parole “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below