November 7, 2017 / 6:45 PM / 7 months ago

PUNTO 1-Mediaset, netto 9 mesi 36 mln, raccolta pubblicità anno +0,5%, stallo Vivendi

* Cfo Giordani: “Nessuna offerta dai francesi”

* Sulle aste calcio approccio opportunistico (Aggiunge dettagli e dichiarazioni manager)

MILANO, 7 novembre (Reuters) - Mediaset chiude i nove mesi in utile di 36 milioni di euro circa, confermando di centrare l’obiettivo di un 2017 in nero rispetto alla forte perdita registrata nel 2016, a causa della mancata acquisizione di Premium da parte di Vivendi e prevede una raccolta pubblicitaria per l’anno in rialzo di circa 0,5% a fronte di un deciso calo del mercato di riferimento.

I ricavi netti sono in lieve contrazione a 2,53 miliardi, mentre i costi operativi complessivi di gruppo scendono del 7,7% nei nove mesi (passando da 2.534,4 milioni del 2016 a 2.338,1 milioni), in netto anticipo rispetto al piano 2020. “A livello di costi la nuova guidance per l’anno è a 2,5 miliardi che include l’impatto dell’acquisizione di radio Subasio”, ha spiegato il Cfo Marco Giordani nella call con gli analisti.

Quanto all’andamento dei ricavi pubblicitari, il direttore generale marketing e operation di Publitalia, Matteo Cardani, ha detto che “ottobre è stato un mese difficile per noi e per il mercato, per novembre e dicembre abbiamo attese positive. Si è registrato un cambiamento nella spesa pubblicitaria, che si è concentrata nella ultima parte dell’anno con la stagione del Natale”.

A livello di stime Cardani si attende per la raccolta, rispetto al +0,8% dei nove mesi, un “risultato finale per il 2017 intorno a +0,5%”.

Il manager ha evidenziato che a fronte di un calo del 4% a livello globale come mercati, “noi cresciamo e abbiamo un gap positivo del 4-5% e stiamo migliorando la nostra performance rispetto a tutti gli indicatori”. Sempre oggi, l’AD di Radiomediaset, Paolo Salvaderi, ha reso noto che a oggi i ricavi pubblicitari del polo delle radio salgono del 10-12%.

Quanto all’andamento della pay tv, confermata la stima di ricavi a fine anno di 600 milioni (oggi sono pari a 441 milioni), mentre non ci sono novità sul fronte aste per il campionato di calcio. Giordani ha ricordato, sebbene in assenza di conferme ufficiale, che è prevista l’assemblea della Lega a fine novembre e di solito dopo due settimane ci sono le offerte. “La nostra posizione è sempre la stessa ed è molto oppportunistica. Abbiamo chiarito alla Lega quello che possiamo pagare e che tipo di pacchetto vogliamo”.

Infine, sulla vicenda Vivendi, il Cfo scherzato: “Ogni volta che leggo di rumour sulla stampa spero di trovare qualcosa nella mail, ma sfortunatamente non c’è nulla. Come ha già detto la collega Gina Nieri non abbiamo ricevuto alcuna offerta, nessuna notizia finora”.

(Giancarlo Navach)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below