September 22, 2017 / 6:54 AM / 9 months ago

BORSE ASIA-PACIFICO deboli, pesano minacce Corea del Nord

 INDICI                        ORE  8,40    VAR %    CHIUS. 2016
 ASIA-PAC.                     538,10       -0,50    426,67
 TOKYO                         20.296,45    -0,25    19.114,37
 HONG KONG                     27.908,53    -0,72    22.000,56
 SINGAPORE                     3.214,74     0,03      2.880,76
 TAIWAN                        10.449,68    -1,22     9.253,50
 SEUL                          2.388,71     -0,74     2.026,46
 SHANGHAI COMP                 3.349,64     -0,24     3.103,64
 SYDNEY                        5.682,10     0,47      5.665,79
 MUMBAI                        32.094,74    -0,85    26.626,46
    
    22 settembre (Reuters) - Le borse dell'area Asia-Pacifico viaggiano in
leggero in calo, mentre lo yen giapponese e il franco svizzero sono in risalita,
dopo l'annuncio che la Corea del Nord potrebbe valutare l'esplosione di una
bomba all'idrogeno del Pacifico.
    L'indice MSCI, che non comprende Tokyo, alle 8,40 segna
-0,5% a 538,10 punti. L'indice Nikkei della borsa giapponese ha chiuso
in calo dello 0,25%.
    Il dollaro è in calo dello 0,35% circa sullo yen, dopo aver toccato ieri i
massimi da due mesi. Il franco svizzero è salito di oltre lo 0,2% sul dollaro.
Sia lo yen sia il franco tendono a essere favoriti nei momenti di avversione del
rischio. In rialzo anche l'oro, dopo aver segnato ieri i minimi da quasi un
mese.
    A parte i rischi geopolitici, l'attenzione dei mercati regionali è rivolta
alle possibili reazioni alla normalizzazione della politica monetaria da parte
di Federal Reserve, che mercoledì ha segnalato l'intenzione di alzare nuovamente
i tassi entro dicembre.
    "È difficile giudicare la posizione della Fed fino a quando non inizierà
effettivamente a ridurre il portafoglio [gli asset in bilancio] e i mercati
potranno valutarne gli effetti", dice  Kota Hirayama, senior economist di SMBC
Nikko Securities a Tokyo. "I fondamentali continuano a sostenere i mercati
emergenti, compresi quelli asiatici, sebbene l'ultima mossa Fed abbia aggiunto
incertezza sul futuro prossimo".
    ** SYDNEY ha chiuso in rialzo, dopo tre giorni di sedute negative,
grazie ai titoli finanziari.
    ** HONG KONG cala di quasi lo 0,8% dopo aver toccato il minimo da tre
settimane, a causa del downgrade del rating sovrano della Cina da parte di S&P's
e la nuova minaccia di un test nucleare da parte della Corea del Nord. Il titolo
Prada perde lo 0,2%.
    ** SHANGHAI perde lo 0,2%.
    ** TAIWAN è la piazza peggiore della regione, in calo del'1,2%.
    ** In calo SEUL, che ha perso lo 0,8%, chiudendo in territorio
negativo la quarta seduta negativa di seguito, e MUMBAI.
    ** SINGAPORE sostanzialmente piatta.

         
Per  una panoramica su mercati e notizie in  lingua italiana  con quotazioni, 
grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon  la
parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below