11 aprile 2016 / 11:32 / tra 2 anni

BUZZ BORSA-Banche, titoli euforici su attese fondo, indice balza 5%, vola Mps

** Bancari sugli scudi a Piazza Affari sulle attese per la costituzione del fondo che servirà a sostenere gli aumenti di capitale e le cessioni di sofferenze di alcune banche più deboli riducendo il rischio sistemico che ha appesantito recentemente tutto il comparto italiano.

* Il mercato guarda con favore anche all‘atteso intervento del governo volto e velocizzare le procedure di recupero degli asset a garanzia degli Npl, accorciandone i tempi e quindi contribuendo ad aumentare il valore delle cessioni di sofferenze.

** Le novità in arrivo spingono in particolare MPS , che balza del 10%, e CARIGE (+6,7%) i due istituti che potrebbero maggiormente beneficiare del nuovo fondo, ma anche BANCO POPOLARE (+8,7%) che, in vista del matrimonio con BPM (+7%), dovrà lanciare un aumento di capitale da un miliardo. Il progetto di fusione tra le due banche prevede inoltre una significativo piano di riduzione delle sofferenze.

** Forte anche anche UNICREDIT (5,8%) unico garante dell‘aumento di capitale fino a 1,75 miliardi di Pop Vicenza, penalizzata recentemente dai timori di un forte inoptato dall‘operazione. Nel resto del comprto BPER sale del 4,5%, INTESA SANPAOLO, del 4%, MEDIOBANCA del 3,2% L‘indice del settore bancario italiano guadagna il 4,9%, quello europeo il 2,1%.

** Secondo Equita l‘indiscrezione maggiormente price sensitive riguarda l‘intervento del governo per ridurre a 3-4 anni i tempi di recupero delle garanzie, che attualmente durano circa 7 anni. Un dimezzamento dei tempi “comporterebbe un migliormento dei prezzi del 7%”, sostiene la Sim. “Rispetto ai valori di equilibrio che potrebbero essere raggiunti grazie al Gacs (27%), il prezzo degli Npl potrebbe salire fin sopra al 30%. Mps e Bancpo Popolare sarebbero le banche maggiormente beneficiare da questa iniziativa”, aggiunge.

** Gli analisti di Ubs sottolinano i recenti timori degli investitori sul ‘rischio sistemico’ che sta colpendo tutto il settore bancario italiano, in particolare per la qualità degli asset e per i costi di sostegno alle banche in difficoltà.

Le indiscrezioni sulla possibile costituzione, questa settimana, di un fondo a livello di sistema “sono promettenti ma restiamo cauti fino a quando non saranno annunciati i dettagli date le recenti delusioni (ad esempio i Gacs)”, sui legge in una nota del broker.

** I vertici di grandi banche italiane, di compagnie di assicurazione e di altri investitori istituzionali privati si recheranno oggi al ministero dell‘Economia, presenti anche rappresentanti della Banca d‘Italia e della Cdp, per definire la costituzione di un fondo privato che servirà a sostenere aumenti di capitale e cessioni di sofferenze di alcune banche più fragili. Accanto a questo intervento di natura privata il governo, come ha ricordato Padoan a Cernobbio, ha detto di voler facilitare e velocizzare le procedure di recupero delle garanzie sui crediti insoluti

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below