9 marzo 2016 / 12:15 / 2 anni fa

BORSA MILANO allunga rally in attesa Bce, balza Telecom, giù B.Popolare

MILANO, 9 marzo (Reuters) - Piazza Affari in allungo a metà seduta, in linea al rally delle altre borse europee, in vista della riunione della Bce da cui si attendono nuove misure espansive.

Il mercato è molto teso in attesa dell‘appuntamento di domani e, come nelle ultime sedute, è particolarmente volatile con movimenti rapidi anche in assenza di notizie, segnalano i trader.

** Poco dopo le 13,00 l‘indice FTSE Mib è in rialzo dell‘1,9%, Allshare dell‘1,7%. L‘indice benchmark europero FTSEurofirst 300 avanza dell‘1,2%.

** Protagonista della seduta milanese è TELECOM ITALIA , in rialzo di oltre il 4% spinta dalle ipotesi di una fusione con Orange, che rilanciano l‘appeal speculativo sul gruppo italiano.

** Acquisti anche su MEDIASET (+4%) mentre secondo le indiscrezioni stampa si infittiscono i colloqui con Vivendi per un‘alleanza sui contenuti. L‘asse Telecom-Mediaset si intreccia con lo scenario di riassetto del mercato delle torri con al centro le rispettive controllate INWIT (+0,13%) ed EI TOWERS (+3,3%). Secondo indiscrezioni stampa Inwit starebbe preparando un‘offerta per il torri tlc di Ei Towers. Ei Towers a sua volta metterebbe sul piatto un‘offerta per il 25% di Inwit con l‘obiettivo di creare un‘alleanza strategica senza obbligo di Opa.

** Tra bancari positivi si distingue l‘andamento in controtendenza di BANCO POPOLARE in calo dell‘1,5% a fronte di un rialzo del 2,7% di Bpm. Pesano le incertezze relative al progetto di aggregazione tra i due istituti che stenta a decollare anche se lo scenario privilegiato dagli analisti rimane quello di un deal, pur in ritardo rispetto alle iniziali previsioni.

Oggi i vertici delle due banche sono attesi in Bce in un incontro per verificare le rispettive posizioni sulla fusisone .

** Tra i finanziari ben comprate anche UNIPOL (+4,2%) e AZIMUT (+3,3%)

** ENEL sale di oltre il 3% del dopo il via libera dell‘Autorità al cambio dei contatori digitali.

** Prosegue il rimbalzo SAIPEM (+2,7%) dopo il tonfo di ieri sulla scia del placement di 700 milioni di titoli da parte di quasi tutte le banche del consorzio dell‘aumento di capitale. Bene anche ENI (+1,5%) in un settore che beneficia del rialzo del greggio sulle aspettative di un possibile accordo tra i principali Paesi produttori per congelare la produzione e quindi ridurre l‘eccesso di forniture.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below