7 maggio 2015 / 14:53 / tra 3 anni

Enel, offerta Mol con ungherese Mvm per Slovenske Elektrarne

PRAGA, 7 maggio (Reuters) - Anche il raggruppamento composto da Slovnaft, divisione del gruppo ungherese Mol, e dalla compagnia pubblica Mvm Group ha presentato una offerta per la quota detenuta da Enel nella società slovacca Slovenske Elektrarne (Se).

E’ quanto annuncia Slovnaft.

Oggi una fonte ha detto a Reuters che anche la ceca Eph presenterà una offerta vincolante per la quota del 66% di Enel. Il resto di Se è detenuto dal governo slovacco.

Questa mattina l‘altra società ceca in corsa per la quota di Enel, la Cez, ha detto che non presenterà una offerta vincolante, anche se è pronta a discutere dello sviluppo del settore energetico slovacco con il gruppo italiano e con il governo di Bratislava.

Nei giorni scorsi il governo slovacco ha detto di voler aumentare la sua quota, attualmente al 33%, in Se ma che vuole che Enel rimanga nella società finché non sarà terminata la costruzione di un impianto nucleare a Mochovce.

Al gruppo italiano erano arrivate manifestazioni di interesse da parte di 4 aziende: oltre alle ceche Cez ed Eph, l‘utility finlandese Fortum e il raggruppamento ungherese.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below