23 gennaio 2014 / 14:53 / tra 4 anni

PUNTO 3-Concordia, Saipem ha presentato offerta per demolizione-fonte

* Cordata con Mariotti e San Giorgio per porto Genova

* Valore stimato operazione 350 milioni di euro

* Il progetto sarà scelto a marzo (Aggiunge commento Saipem, dettagli)

di Antonella Cinelli

ROMA, 23 gennaio (Reuters) - Saipem ha presentato un‘offerta per la gara d‘appalto sulla demolizione della nave da crociera Costa Concordia, operazione che secondo le stime vale 350 milioni di euro.

Lo riferisce una fonte vicina al dossier, spiegando che Saipem ha presentato l‘offerta in associazione con i genovesi Mariotti e San Giorgio, e che il progetto è studiato per il porto del capoluogo ligure.

Il termine per la presentazione delle offerte alla London Offshore Consultants (Loc) di Londra, che opera per conto di Costa, scadeva ieri a mezzanotte. Ma è a marzo che si saprà qual è il progetto scelto dall‘armatore genovese, di proprietà di Carnival.

“No comment” da Saipem, società del gruppo Eni.

Secondo un‘altra fonte, le offerte per l‘operazione di demolizione sarebbero 12, cinque delle quali italiane con progetti, oltre che per il porto di Genova, per quelli di Piombino (due), Civitavecchia e Palermo.

Formalmente il porto di destinazione della nave - naufragata davanti all‘Isola del Giglio il 13 gennaio 2012 - sarà scelto dopo marzo a un tavolo a cui siederanno, oltre all‘armatore, Regione Toscana e ministeri competenti.

L‘ultima parola sul destino della Costa spetta, infatti, al governatore della Toscana Enrico Rossi, dal momento che è la sua Regione a ospitare la nave classificata come “rifiuto speciale”.

Naturale che Rossi spinga per Piombino, su cui tra l‘altro cadrebbe la scelta anche in base alla normativa Ue essendo il porto più vicino al relitto. Ma non è neppure detto che il porto toscano riesca ad ultimare in tempo i lavori di adeguamento.

Secondo stime della Fiom-Cgil di Livorno la demolizione, che dovrebbe durare circa tre anni, darebbe lavoro a 300-400 persone più l‘indotto.

La nave, nel cui naufragio persero la vita 32 persone, è stata riportata in asse lo scorso settembre con una complessa manovra di rotazione ripresa da tutti i media del mondo. Sarà riportata in galleggiamento auspicabilmente la prossima estate.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below