May 11, 2020 / 10:25 AM / 24 days ago

Italia, quadro produzione "drammatico", atteso calo 46% in aprile, -28% in trim2 - Prometeia

ROMA, 11 maggio (Reuters) - Alla luce del tonfo record registrato stamani dalla produzione industriale italiana a marzo, Prometeia conferma un “quadro drammatico” stimando una contrazione pari al 45,9% per aprile, quando si faranno sentire in modo ancora più deciso le pesanti restrizioni imposte dal lockdown per la pandemia.

Secondo la prima stima Istat, in marzo la produzione industriale sarebbe caduta del 28,3%, molto più delle attese e di quanto registrato negli altri Paesi europei.

Tale profilo, scrive la società di consulenza in una nota, condurrebbe a una riduzione di produzione del 61% nei mesi di marzo e aprile. Benché molto deciso, il rimbalzo atteso fra maggio e giugno tuttavia recupererà solo parzialmente le perdite subite, sottolinea il comunicato.

Il quadro si conferma dunque “drammatico”: la perdita attesa nel secondo trimestre del 2020, osserva ancora Prometeia, è pari al 28,4%.

L’impatto sul Pil della sola caduta della manifattura sarà nell’ordine del 5%, cui andranno sommate le contrazioni di altri settori come quello delle costruzioni e, in particolare, dei servizi.

Il Pil si è contratto del 4,7% nel primo trimestre, mentre gli analisti assumono in media un calo del 10% quest’anno, sempre a patto che il rimbalzo dell’economia nel secondo semestre sia robusto. Il governo stima un 2020 a -8%, con rischi al ribasso. (Valentina Consiglio, in redazione a Milano Sabina Suzzi)

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below