May 15, 2020 / 4:37 PM / in 3 months

Italia, studio Bankitalia vede contrazione Pil 9% in 2020, -13% con scenario peggiore

MILANO, 15 maggio (Reuters) - Bankitalia stima che il prodotto interno lordo in Italia quest’anno potrebbe subire una contrazione del 9% o addirittura del 13% nel caso si concretizzasse uno scenario peggiore fondato su ipotesi più pessimistiche.

In uno studio pubblicato oggi dal titolo “L’impatto della pandemia di Covid-19 sull’economia italiana: scenari illustrativi”, la banca centrale prefigura uno scenario centrale in cui il Pil in Italia cadrebbe del 9% quest’anno per poi espandersi del 4,8% nel 2021.

“All’andamento nell’anno in corso contribuirebbe, oltre al crollo della domanda estera e dei flussi turistici internazionali, la forte caduta della domanda interna, in seguito alla sospensione di alcune attività economiche per il contenimento del contagio e alle ripercussioni della crisi sull’occupazione e sui redditi delle famiglie”.

Secondo lo studio le misure messe in campo dal governo “fornirebbero un contributo significativo nel contenere la contrazione del Pil nell’anno in corso, che potrebbe essere valutabile secondo i moltiplicatori tradizionali nell’ordine di 2 punti percentuali”.

Nel caso di protrarsi dell’epidemia potrebbe tuttavia presentarsi uno scenario più severo, secondo lo studio, dove il Pil scenderebbe del 13% e la ripresa nel 2021 sarebbe più graduale.

Maria Pia Quaglia, in redazione a Milano Gianluca Semeraro

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below