January 15, 2020 / 10:43 AM / 3 months ago

BORSE EUROPA-Poco mosse in attesa firma accordo Usa-Cina

15 gennaio (Reuters) - Le borse europee sono poco mosse nel giorno in cui verrà firmato l’accordo commerciale preliminare tra Washington e Pechino, con le ultime dichiarazioni del segretario del Tesoro Usa sui dazi cinesi che minano l’ottimismo dei mercati.

** L’indice paneuropeo STOXX 600 cede lo 0,06% poco dopo le 11.

** In attesa della firma della ‘fase uno’ dell’accordo Usa-Cina, prevista per oggi e i cui dettagli verranno annunciati in una cerimonia alla Casa Bianca, il segretario Usa Steven Mnuchin ha spiegato che gli Usa manterranno i dazi sui beni cinesi fino al completamento della seconda fase dell’accordo commerciale.

** La fase uno dell’accordo implicherà maggiori acquisti di prodotti statunitensi da parte della Cina, ma non tratterà questioni come quella delle sovvenzioni. Tuttavia, i dettagli dell’accordo devono essere ancora comunicati.

** “I mercati non si muoveranno in modo ragionevole finché i dettagli dell’accordo non chiariranno le cose”, commenta David Madden, analista di CMC Markets a Londra. “Avremo presto un accordo, grazie a ciò abbiamo raggiunto dei massimi storici. Considerando quanto siano positive le notizie, l’accordo dovrebbe scatenare una nuova ondata di acquisti”.

** Il settore healthcare si afferma come il migliore dell’indice, grazie a un rialzo del 7% del produttore farmaceutico SWEDISH ORPHAN BIOVITRUM AB. Secondo Madden, il settore sta beneficiando di manovre difensive da parte degli investitori, data la mancanza di notizie straordinarie che possano muovere i mercati.

** Il fornitore olandese di semiconduttori ASM INTERNATIONAL sale in cima all’indice STOXX 600, ai suoi massimi storici, dopo aver riportato robusti ordini nel quarto trimestre.

** Il settore automobilistico perde circa l’1%, tra i peggiori dell’indice.

** Il produttore di parti automobilistiche tedesco HELLA GMBH estende le perdite per la seconda sessione consecutiva dopo aver riportato un calo degli utili semestrali e dopo aver avvertito che considera improbabile un forte recupero del mercato.

** L’indice tedesco perde circa lo 0,1% dopo la crescita del Pil tedesco dello 0,6% nel 2019, il livello più basso dal 2013.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below