July 22, 2020 / 10:07 AM / 15 days ago

BORSE EUROPA-In calo su escalation tensioni Usa-Cina, male titoli auto

22 luglio (Reuters) - Seduta pesante per l’azionario europeo, con l’acuirsi delle tensioni tra Stati Uniti e Cina e un’impennata dei casi di coronavirus che incidono sul sentiment dopo che l’accordo sul Recovery fund ha portato i mercati dell’area ai massimi di quattro mesi nella sessione di ieri.

** Intorno alle 11,30, lo STOXX 600 paneuropeo cede l’1,20%, in ribasso rispetto alla chiusura più ampia dal 5 marzo.

** Pechino ha riferito che Washington ha ordinato la chiusura del consolato cinese nella città di Houston, una mossa che il Paese ha detto di condannare fermamente.

** Subiscono un marcato calo i minerari, con forte esposizione alla Cina, mentre le società energetiche ROYAL DUTCH SHELL, BP e TOTAL scambiano in ribasso di circa il 2% a causa del calo dei prezzi del petrolio sui dati che indicano un aumento oltre le attese delle scorte statunitensi.

** Le case automobilistiche risentono del tonfo del 9,5% di VALEO dopo che il produttore francese di componenti auto ha registrato una perdita del primo semestre pari a 1,2 miliardi di euro con la produzione colpita dalla pandemia.

** Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha lanciato un allarme durante la notte che la pandemia peggiorerà prima di vedere un miglioramento, mentre un conteggio di Reuters ha mostrato che i casi di contagio da Covid-19 a livello globale hanno superato la soglia dei 15 milioni.

** Le notizie hanno inciso sulla propensione al rischio dopo che i membri dell’Unione Europea hanno raggiunto ieri un accordo per un fondo di ripresa post-coronavirus da 750 miliardi di euro per sostenere la ripresa economica del blocco dall’epidemia.

** Nel frattempo, in Europa, le aspettative sui risultati societari del secondo trimestre sono ulteriormente peggiorate, secondo i dati di Refinitiv, poiché crescono i timori sull’entità della recessione innescata dalla pandemia.

** Il gruppo industriale MELROSE INDUSTRIES sprofonda del 17% dopo aver annunciato che potrebbe licenziare un numero non specificato di dipendenti a causa delle perdite registrate nel secondo trimestre.

Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, camilla.caraccio@thomsonreuters.com, +48587721396

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below