August 10, 2018 / 9:38 AM / 3 months ago

BORSE EUROPA in netto calo, su banche pesa situazione Turchia

    MILANO, 10 agosto (Reuters) - 
 INDICI                       ORE 11,15   VAR %    CHIUS. 2017
 EUROSTOXX50                  3446,56     -1,36    3503,96
                                                   
 STOXX EUROPE 600             386,93      -0,8     389,18
 STOXX BANCHE                 162,51      -1,25    183,99
 STOXX OIL&GAS                347,95      -0,88    315,53
 STOXX ASSICURAZIONI          282,86      -0,57    288,35
 STOXX AUTO                   558,03      -1,21    614,77
 STOXX TLC                    253,88      -0,99    281,61
 STOXX TECH                   468,76      -1,53    439,00
 
    Borse europee in caduta oggi sull'onda dei timori per il
crollo della lira turca, che pesa soprattutto su alcune banche,
come la spagnola BBVA e UniCredit, esposte verso la Turchia.
    ** Alle 11,15 ora italiana, l'indice europeo STOXX 600
 perde lo 0,8%. In calo sostenuto tutti i principali
indici nazionali.
    La lira turca ha perso oltre il 10%, un calo record, sui
timori per le relazioni diplomatiche sempre più tese con gli
Stati Uniti, anche dopo il fallimento dei colloqui tra le
delegazioni dei due paesi ieri.
    ** La maggior parte dei comparti sono in territorio
negativo, ma sono le banche a soffrire di più, dopo che il
Financial Times ha scritto che la Banca Centrale Europea è
preoccupata per l'esposizione di alcuni istituti della zona euro
verso la Turchia, alla luce del forte calo della moneta.
     ** BNP Paribas cala del 3,6% circa, UniCredit
 del 3%, BBVA del 3,2%.
    Secondo gli analisti di Jefferies, la Turchia ha contribuito
del 14% ai profitti di gruppo del primo semestre di BBVA e 9%
rispetto al profitto consolidato di Unicredit, sebbene
l'esposizione al patrimonio sia limitata. Entrambe le banche
hanno reso noto che un calo del 10% della lira turca potrebbe
ridurre di 2 punti base il loro coefficiente di adeguatezza
patrimoniale.
    L'impatto sull'economia europea è considerato limitato.
L'economista di Berenberg Carsten Hesse ritiene che un calo
delle esportazioni dell'eurozona verso la Turchia del 20%
causerebbe una perdita di Pil non superiore allo 0,1%.
    "L'esposizione bancaria dell'eurozona sembra troppo limitata
per causare una crisi significativa", dice Hesse. "Ma anche se
ci sbagliamo e un possibile crollo del sistema bancario turco
dovesse causare seri problemi per alcune banche dell'eurozona,
le autorità bancarie avrebbero sufficienti strumenti a
disposizione per contenere i danni".
    ** Il profit warning del produttore tedesco di potassio K+S
 provoca un calo del titolo del 10%.
    ** Il gruppo minerario russo Evraz, quotato a
Londra, perde il 7,7% dopo la notizia che la Russia sta
valutando di aumentare i ricavi dal settore.
    (Danilo Masoni)
     
Per  una panoramica su mercati e notizie in  lingua italiana 
con quotazioni,  grafici e dati, gli abbonati Eikon possono
digitare nel Search Box di Eikon  la parola “Pagina Italia” o
“Panorama Italia”
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below