March 13, 2017 / 11:45 AM / a year ago

BORSE EUROPA poco mosse, su minerari, pesa calo oil

    
    
 INDICI                           ORE 12,30   VAR %    CHIUS. 2016 
 EUROSTOXX50                      3414,35     -0,06    3290,52 
 STOXX 600 EUROPE                 373,94      0,19     361,42 
 STOXX BANCHE                     178,56      -0,1     170,27 
 STOXX OIL&GAS                    307,41      -0,2     322,47 
 STOXX ASSICURAZIONI              274,8       0,15     269,66 
 STOXX AUTO                       559,72      0,2      542,82 
 STOXX TLC                        296,88      -0,19    292,22 
 STOXX TECH                       402,02      0,27     367,87 
 
    MILANO, 13 marzo (Reuters) - L'azionario europeo è positivo a metà seduta
con i minerari che sostengono i listini nonostante il ribasso dei titoli
dell'oil, mentre la vivacità mostrata sul fronte M&A aiuta oggi in particolare
le mid-cap.
    ** Gli investitori restano cauti in attesa delle elezioni in Olanda
mercoledì 15, del prospettato rialzo dei tassi Usa e dell'incontro del G20 in
calendario venerdì a Baden Baden. 
    ** Alle 12,30 italiane, il paneuropeo Stoxx 600 segna un +0,2%
circa, mentre il comparto minerario sovraperforma nettamente con un
+2,7%, dopo sette sedute in rosso, grazie al rialzo del prezzo del rame e al
ribasso del dollaro.
    ** Rio Tinto, Glencore e BHP Billiton registrano
rialzi compresi tra il 2,6 e il 3,5%.
    ** Il calo del greggio, che estende le recenti perdite toccando il
minimo da tre mesi, pesa in particolare su società come BP, Total
 ed Eni che cedono in media l'1%.
    ** Il ribasso dell'indice settoriale Oil and Gas è tuttavia limitato
a un -0,2%, con l'attività di M&A a fornire un qualche supporto.
    ** Il titolo petrolifero Amec Foster Wheeler schizza del 14%,
migliore dello STOXX 600, dopo che la rivale John Wood Group ha avanzato
sull'azienda un'offerta all-share per 2,2 mld di sterline.      
    ** Anche la britannica Bovis Homes è in salita dopo un approccio da
parte di Galliford Try per un possibile merger. Bovis balza del 7,6%,
portando l'indice delle mid-cap inglesi ad un nuovo record stamani.
    ** Tra i titoli in ribasso, l'alimentare svizzera Aryzta
 che cede il 7,4% dopo aver riportato un calo nei profitti
netti.
    ** Sempre sul fronte dei risultati, Innogy cede l'1,4% con i trader
che citano un outlook scoraggiante per il più grosso gruppo dell'energia
tedesca.
    ** Tra gli altri titoli interessanti oggi, Hsbc, la più grande
banca europea, guadagna lo 0,8% dopo aver nominato presidente al posto di
Douglas Flint, un outsider come Marl Tucker, ex numero uno dell'assicurativa AIA
.
     
     
    Per  una panoramica su mercati e notizie in  lingua italiana  con
quotazioni,  grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box
di Eikon  la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”.
    Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche
su www.twitter.com/reuters_italia
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below