5 dicembre 2007 / 14:53 / tra 10 anni

BORSE EUROPA - Indici su massimi seduta dopo dati macro Usa

                                indice               chiusura
                             alle 15,30     var %       2006 ---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx50 .STOXX50E    4.392,83     +1,24    4.119,94
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.519,58     +1,27    1.483,47
DJ Stoxx banche .SX7P         432,67     +1,24      510,33
DJ Stoxx oil&gas .SXEP        433,37     +1,85      411,61
DJ stoxx tech .SX8P           309,04     +1,64      307,69 ---------------------------------------------------------------
 LONDRA, 5 dicembre (Reuters) - Le borse europee viaggiano intorno ai massimi di seduta dopo dati Usa che hanno evidenziato per novembre una crescita dei posti di lavoro del settore privato maggiore delle attese, placando in parte i timori sullo stato di salute della maggiore economia del mondo.
 Il dato ha contribuito a rassicurare gli investitori in attesa delle statistiche sull‘intero mercato del lavoro che saranno pubblicate dal governo venerdì.
 Sempre sul fronte macro, negli Usa il costo del lavoro è stato rivisto a -2% per il terzo trimestre dalla precedente lettura di -0,2% e a fronte di attese per -1%. La produttività ha segnato il maggior rialzo degli ultimi quattro anni.
 A Wall Street gli indici hanno reagito positivamente con un‘apertura in buon rialzo.
 In Europa le banche mettono a segno guadagni consistenti, con Hsbc (HSBA.L) in progresso del 2,6% e Royal Bank of Scotland (RBS.L) del 3,6% tra crescenti attese di un taglio dei tassi da parte della Banca d‘Inghilterra domani.
 La salita delle quotazioni del petrolio spinge gli energetici, con buoni rialzi tra le big del settore.
 Intorno alle 15,30 l‘indice londinese Ftse 100 .FTSE guadagna l‘1,87%, il Dax tedesco .GDAXI l‘1,39% e il Cac-40 francese .FCHI l‘1,54%.
  
 Tra i titoli da segnalare:
 * La società-mercato Deutsche Boerse (DB1Gn.DE) balza di quasi il 5% dopo che Morgan Stanley ha alzato il target price a 145 euro da 122 euro.
 * France Telecom FTE.PA cede l‘1,7% dopo aver deluso il mercato con target sostanzialmente in linea con le stime attuali. Gli investitori preferiscono spostarsi su Vodafone (VOD.L), che sale del 2,6%.
 * Reagisce male Northern Rock NRK.L (-3,4%) alla notizia riportata dal Daily Telegraph secondo cui sarebbe pronto un piano per nazionalizzarla in caso non trovasse un acquirente privato.  * Nel comparto minerario Xstrata XTA.L, che ha offerto 842 milioni di dollari per l‘australiana Resource Pacific, guadagna il 2,9%.    

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below