18 dicembre 2007 / 15:38 / 10 anni fa

Francia, l'immagine di Sarkozy risplende grazie a Carla Bruni

<p>Una combo di Nicolas Sarkozy e Carla Bruni. REUTERS/Philippe Wojazer (GUADELOUPE) and Jean-Christophe Kahn (FRANCE)</p>

di Jon Boyle

PARIGI (Reuters) - In politica, come nelle commedie ben riuscite, il tempismo è tutto, e la notizia che il presidente Nicolas Sarkozy sta uscendo con la modella-cantante Carla Bruni ha disteso una situazione difficile dopo una settimana tesa dal punto di vista politico.

Accusato dal leader libico Muammar Gheddafi di calpestare i diritti umani per riuscire ad aggiudicarsi contratti importanti la scorsa settimana, è sulla vita sentimentale di Sarkozy che ora vengono puntati i riflettori, con i media francesi, anche i più impegnati, lanciati nella corsa a coprire l’“evento”.

Bruni viene immortalata assieme a Sarkozy nel parco divertimenti Disneyland alle porte di Parigi lo scorso fine settimana, a due mesi di distanza dal tanto chiacchierato divorzio da Cecilia.

L‘avvincente storia d‘amore pare sia cominciata alla fine del mese scorso quando i due si sono incontrati all‘Eliseo.

I detrattori hanno criticato il presidente dicendo che sta utilizzando Bruni per riguadagnare terreno dopo la visita a Gheddafi, per apparire sexy e virile.

“La storia giunge in un momento in cui Sarkozy è stato umiliato da Gheddafi. La sua immagine ne ha risentito parecchio”, ha spiegato lo psichiatra Serge Hefez al quotidiano Le Parisien.

“E ora eccolo di nuovo che risplende. E’ diventato attivo, brillante e di nuovo un seduttore”.

Bruni ha votato a favore della rivale di Sarkozy alle elezioni di maggio e si è unita alle proteste contro le sue leggi sull‘immigrazione prima di cadere tra le sue braccia nel corso di una visita all‘Eliseo assieme ad altri artisti per discutere di privacy su Internet.

“PREFERISCO LA POLIGAMIA”

Le rigide norme per la tutela della privacy hanno costretto i media francesi ad andare coi piedi di piombo nel diffondere le notizie sulla vita privata di personaggi pubblici ma la messa in piazza della relazione tra Sarkozy e l‘ex moglie Cecilia ha cambiato le carte in tavola.

“Naturalmente dietro ciò c’è una strategia di relazioni pubbliche”, ha commentato l‘editor di Express, Christophe Barbier, in un video apparso sul sito Web del settimanale.

“Così dobbiamo guardare a come la strategia di comunicazione dell‘Eliseo si articola attorno a questo evento”.

Mettere in copertina Sarkozy è la giusta ricetta per far aumentare le vendite ma su Internet la vicenda è diversa.

Facebook, il popolare sito di relazioni sociali, conta già gruppi con il nome di “Per un boicottaggio immediato di Carla Bruni” e “Quelli che sono usciti (anche) con Carla Bruni (ma non si sono messi in posa per la foto)”.

In un‘intervista recente, la madre di Sarkozy Andree ha detto di sperare che il figlio già due volte separato non si risposi. Bruni, che è stata legata a molti uomini affascinanti e ricchi, non sembra disposta a farle questo torto.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below