17 aprile 2008 / 07:05 / 10 anni fa

Fiaccola olimpica in India, accolta dalle proteste

NUOVA DELHI (Reuters) - La fiaccola olimpica è arrivata a Nuova Delhi oggi dove ha dovuto subito fare i conti con le proteste da parte dei membri della più grande comunità al mondo di tibetani in esilio, che hanno assicurato di disturbare il suo passaggio nella capitale dell‘India.

<p>L'atleta del Pakistan Kiran Bano con la fiaccola olimpica ieri a Islamabad. REUTERS/Farooq Naeem/Pool</p>

Circa 15.000 agenti di polizia seguiranno il percorso dei tedofori oggi, già ridotto per timore delle proteste, che si snoderà tra i principali viali della città, un tempo colonia britannica.

La fiaccola che sta viaggiando in tutto il mondo prima di raggiungere Pechino per i Giochi olimpici è stata accolta al suo arrivo da Suresh Kalmadi, il capo dell‘Associazione olimpica indiana.

La polizia ha arrestato una ventina di manifestanti tibetani lungo il percorso, tra i quali molti sono stati caricati sui furgoncini della polizia mentre gridavano slogan contro la Cina.

Ma le proteste hanno accompagnato il percorso della fiaccola anche in Europa e nelle Americhe.

In alcuni luoghi, i manifestanti hanno cercato di spegnere la fiaccola e gli organizzatori hanno reagito o decidendo loro stessi di spegnerla o nascondendola per metterla in salvo.

I Giochi olimpici di Pechino si terranno dall‘8 al 24 agosto prossimi.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below