13 marzo 2008 / 07:28 / tra 10 anni

Usa, governatore di New York Spitzer si dimette

NEW YORK (Reuters) - Il governatore dello Stato di New York Eliot Spitzer si è dimesso oggi dopo lo scandalo su un giro di prostitute d‘alto bordo, mettendo così fine alla sua carriera politica costruita anche su importanti indagini sui reati commessi alla borsa di Wall Street.

<p>Il governatore di New York Eliot Spitzer accanto alla moglie Silda Wall Spitzer mentre annuncia le dimissioni nel suo ufficio di New York. REUTERS/Brendan McDermid</p>

Il vice-governatore David Paterson lo sostituirà a partire da lunedì, secondo quanto ha detto lo stesso Spitzer.

Da lunedì scorso, il democratico Spitzer ha dovuto far fronte alla richiesta di molti di dimettersi e alla minaccia di impeachment da parte dei Repubblicani dopo che il New York Times ha scritto che l‘uomo era stato intercettato al telefono mentre fissava un appuntamento con una prostituta.

Spitzer, 48 anni, sposato con tre figlie, è stato procuratore capo dello Stato di New York ed è diventato famoso anche grazie a una serie di inchieste finanziarie su crimini commessi alla borsa di New York che gli sono valse il soprannome di “Sceriffo di Wall Street”.

In qualità di procuratore generale si è anche occupato di inchieste legate alla prostituzione.

Un magistrato federale ha smentito la notizia che Spitzer stesse tentando di trovare un accordo sul patteggiamento per evitare o ridurre strascichi giudiziari.

“Non c’è alcun accordo tra questo ufficio e il governatore Eliot Spitzer legato alle sue dimissioni o ad altre questioni”, ha detto in una nota Michael Garcia, procuratore per il distretto Sud di New York, che sta conducendo le indagini sul giro di prostitute frequentato anche da Spitzer.

CHIUSO IN CASA

Lunedì scorso, Spitzer si è scusato con la famiglia e con l‘opinione pubblica, definendo la vicenda “una cosa privata” senza spiegare nel dettaglio per che cosa si scusasse, chiudendosi poi per due giorni nella sua abitazione di New York.

Circa il 70% degli elettori di New York volevano le dimissioni del governatore, secondo un sondaggio Wnbc/Marist condotto ieri.

Spitzer, che con le sue indagini si è attirato molta pubblicità ma anche molto risentimento, è diventato governatore con il 70% dei consensi nel novembre del 2006.

Il Times, citando fonti anonime, ha scritto nell‘edizione di lunedì che Spitzer è stato identificato come il “cliente numero 9” in un‘indagine su un giro di prostitute.

Il “Cliente numero 9” ha organizzato degli incontri con “Kristen”, una prostituta da 1.000 dollari l‘ora, il 13 febbraio in un hotel di Washington, pagandola complessivamente 4.300 dollari, come scritto in un documento del tribunale.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below