22 febbraio 2008 / 13:17 / 10 anni fa

Los Angeles pronta a salvare la casa di Bukowski

LOS ANGELES (Reuters) - Anche se il poeta e scrittore Charles Bukowski è morto, il bungalow dove ha scritto il suo primo romanzo resiste ancora e le autorità cittadine dicono che la salveranno in quanto monumento letterario in una città nota soprattutto per il luccicante mondo di Hollywood.

<p>Il bungalow dove Charles Bukowski ha scritto "Post Office". REUTERS/Phil McCarten (UNITED STATES)</p>

Il consiglio comunale di Los Angeles dovrebbe votare la prossima settimana un provvedimento per salvare la casa dove Bukowski visse dal 1963 al 1972 e dove scrisse il romanzo autobiografico “Post Office” e altri lavori.

La Cultural Heritage Commission della città ha consigliato che la casa cha ha quasi 90 anni venga iscritta tra i monumenti storici salvandola così dalla demolizione che vorrebbero alcuni costruttori che mirano a erigere dei condomini in zona.

Nello stesso appezzamento di terreno, oltre alla casa di Bukowski, ci sono alcune dimore in stile coloniale spagnolo costruite tra il 1922 e il 1926.

Se entrerà a far parte dei monumenti storici, l‘edificio resterà di proprietà di un privato ma non potrà essere modificato.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below