31 marzo 2008 / 10:00 / 10 anni fa

Diabete, ricercatori individuano in studio altri sei geni

LONDRA (Reuters) - Ricercatori europei e statunitensi hanno scoperto altri sei geni che rendono le persone più disposte a sviluppare il diabete di tipo 2 in una scoperta che, a loro dire, potrebbe prevenire e curare la condizione cronica.

Secondo i ricercatori, la scoperta fa salire a 16 il numero complessivo di geni collegati alla malattia e fornisce nuovi strumenti per comprendere come i meccanismi biologici che controllano il livello di zucchero nel sangue smettono di funzionare quando si manifesta il diabete di tipo 2.

“Nessuno dei geni che abbiamo scoperto era monitorato dai ricercatori che si occupano di diabete”, ha detto Mark McCarthy, ricercatore della University of Oxford, che ha co-diretto lo studio.

“Tuttavia ognuno di quei geni fornisce nuovi indizi per (comprendere perché) alcuni meccanismi smettono di funzionare quando il diabete si sviluppa e ognuno fornisce un‘opportunità per la creazione di nuovi approcci per il trattamento o la prevenzione di questa condizione”.

I livelli di glucosio nel sangue di una persona con il diabete tendono ad aumentare troppo e un livello eccessivo di glucosio nel sangue può danneggiare occhi, reni e il sistema nervoso e portare a problemi cardiaci, infarti e amputazioni di arti.

Il diabete di tipo 2 è collegato a circa il 90% di tutti i casi di diabete ed è strettamente legato all‘obesità e all‘inattività fisica.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below