16 aprile 2008 / 09:23 / 9 anni fa

A Manila lo zoo fa terapia agli animali stressati

<p>Sisi mentre gira lentamente le pagine gialle per cercare noccioline e semi di girasole nascosti all'interno. REUTERS/Cheryl Ravelo (PHILIPPINES)</p>

MANILA (Reuters) - Sisi gira lentamente le pagine gialle, non cercando un numero di telefono, ma noccioline e semi di girasole nascosti all‘interno.

Mali gioca con un blocco di ghiaccio contenente mele e arance, schiacciando con i piedi per prendere la frutta.

Sisi, un orangotango di 23 anni e Mali, elefante di 33, sono due tra diversi mammiferi e uccelli sottoposti a terapia comportamentale allo zoo di Manila, in un programma per combattere lo stress e la noia della vita in cattività.

Il programma è la risposta di Manila alle critiche secondo cui le condizioni del suo zoo, aperto da 49 anni e tra i più vecchi in Asia, siano deprimenti, al punto che altri zoo si rifiutano di mandare i loro animali.

“Come potete vedere, alcuni animali sono qui da quasi 20 anni e stanno bene”, spiega Deogracias Manimbo, amministratore dello zoo.

“Li nutriamo bene e facciamo del nostro meglio per migliorare le strutture”, aggiunge.

Il suo zoo ospita 688 animali, tra cui molti uccelli e rettili e un certo numero di specie indigene.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below