4 maggio 2010 / 12:21 / tra 8 anni

Inchiesta Udeur,tolto divieto dimora Campania a moglie Mastella

NAPOLI (Reuters) - Sandra Lonardo, presidente uscente del Consiglio regionale della Campania e moglie dell‘ex ministro e leader dell‘Udeur Clemente Mastella, potrà tornare a risiedere nella sua regione, dopo che oggi il giudice per l‘udienza preliminare di Napoli ha accolto il ricorso della sua difesa. Lo riferisce una fonte legale.

<p>Sandra Lonardo in un'immagine tratta dal suo sito Web. REUTERS/Handout</p>

“Il gup ha accolto oggi l‘istanza presentata dalla difesa di Lonardo”, ha detto la fonte.

A fine ottobre i magistrati napoletani avevano infatti disposto il divieto di dimora in Campania e nelle province confinanti con la regione nell‘ambito di un‘inchiesta sun un presunto giro di favori e assunzioni pilotate, nell‘ambito della quale era stato anche arrestato l‘ex direttore generale dell‘Agenzia regionale per l‘ambiente.

L‘inchiesta napoletana è uno stralcio di un altro dossier aperto dalla procura di Santa Maria Capua Vetere, che coinvolge Lonardo e lo stesso Mastella, oggi parlamentare europeo, nonché altri esponenti dell‘Udeur.

Per quel filone d‘inchiesta Lonardo è stata rinviata a giudizio con l‘accusa di tentata concussione.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below