29 marzo 2010 / 09:26 / tra 7 anni

Cinema, "Dragon trainer" batte "Alice" nei botteghini Usa

<p>Johnny Depp in occasione della promozione del film "Alice in Wonderland". Foto d'archivio. REUTERS/Toru Hanai</p>

LOS ANGELES (Reuters) - Il film d‘animazione in 3D “Dragon Trainer” ha fatto incetta di spettatori nel fine settimana trascorso, soppiantando al vertice della classifica dei film più visti in America “Alice nel paese delle meraviglie”, in vetta da tre settimane e dando un‘ulteriore prova di forza del cinema in tre dimensioni.

Il film prodotto dalla DreamWorks Animation, sulle vicende di uno sfortunato giovane vichingo che ambisce a diventare cacciatore di dragoni, ha incassato secondo le stime degli studios 43,3 milioni di dollari da venerdì.

Nonostante il massiccio lancio pubblicitario e le recensioni brillanti, “Dragon Trainer” non ha però eguagliato il successo di esordio dell‘avventura 3D dello scorso anno, “Monsters vs Aliens”, che aveva fatto registrare nel primo week end incassi per 59,3 milioni di dollari.

La pellicola è costata secondo il sito BoxOfficeMojo.com 165 milioni di dollari. Secondo le stime della DreamWorks, ha per ora riscosso 31 milioni di dollari fuori dagli Usa in paesi come il Brasile, il Messico, la Thailandia, la Spagna e l‘Italia, mentre solo la prossima settimana sarà nelle sale di Francia e Gran Bretagna.

L‘avventura psichedelica della Walt Disney “Alice nel paese delle meraviglie” è scesa al secondo posto con un incasso negli Usa di 17,3 milioni di dollari, mentre la commedia spinta della Mgm “Hot tube time machine”, con John Cusack, si è piazzato terzo con 13,6 milioni di dollari di incasso.

Il confronto si gioca anche su una sorta di lotta tra i distributori per lo spazio nelle sale attrezzate al 3D, con la coppia Tim Burton e Johnny Depp di “Alice” che ha perso già più di un terzo delle proiezioni.

“Dragon Trainer” è il terzo successo per i film in 3D, dopo “Alice” e la pellicola di fantascienza “Avatar” della 20th Century Fox, uscita per la prima volta dalla top ten dopo l‘esordio di dicembre e il record assoluto di incassi complessivi di 2,6 miliardi di dollari.

Come sottolinea Paul Dergarabedian del sito di box office Hollywood.com, i film 3D hanno dominato le classifiche nordamericane per nove dei 13 fine settimana del 2010.

Secondo gli studios, circa il 68 % dell‘incasso di “Dragon Trainer” proviene dalle più costose proiezioni in 3D o nelle sale Imax.

“Credo che il pubblico sia ovviamente molto eccitato riguardo le recenti offerte in 3D. La DreamWorks animation d‘ora in poi produrrà film esclusivamente in 3D”, ha dichiarato Anne Globe, a capo della divisione marketing della società.

La DreamWorks spera che il film, distribuito dalla Paramount Pictures, società del gruppo Viacom, possa godere ora dell‘imminente interruzione scolastica, essendo quello sotto i 25 anni il pubblico privilegiato della pellicola.

Tra gli altri titoli della top ten ai botteghini del fine settimana, la commedia romantica della Columbia Pictures con Jennifer Aniston e Gerard Butler “The Bounty Hunter” ha tenuto per la seconda settimana, con 12,4 milioni di dollari di incasso, spingendo al quinto posto “Diary of a wimpy kid” della Fox, basato sul best seller per bambini di Jekk Kinney, con 10 milioni di dollari.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below