3 marzo 2010 / 09:53 / tra 8 anni

Salute, Ministero: in Italia primo contatto con alcol a 12 anni

ROMA (Reuters) - In Italia ci sono meno consumatori di alcolici rispetto agli altri paesi europei e il binge drinking -- il bere con lo scopo preciso di ubriacarsi -- è meno diffuso, ma rispetto all‘Europa gli italiani cominciano a bere prima. Lo fa sapere il Ministero della Salute nella Relazione al Parlamento sugli interventi realizzati da Ministero e Regioni in materia di alcol e problemi alcolcorrelati per il 2007 e il 2008.

<p>Brindisi in foto d'archivio.REUTERS/Kham/Files</p>

Nella fascia di coloro che consumano alcol, fa sapere il ministero, il 26% lo fa quotidianamente (il doppio della media europea), il 14% lo fa da 4 a 5 volte a settimana (valore più alto in Europa) e il 34% pratica il binge drinking almeno una volta a settimana (contro il 28% della media europea).

Ma l‘aspetto di maggiore debolezza dell‘Italia rispetto all‘Europa, avverte il Ministero, è quello relativo all‘età del primo contatto con le bevande alcoliche: in Italia la media è di 12,2 anni, contro i 14,6 della media europea.

Nel 2008 il 17,6% dei giovani di 11-15 anni ha consumato bevande alcoliche, in un‘età al di sotto di quella legale per la somministrazione e per la quale il consumo consigliato è pari a zero.

Il binge drinking, segnala il Ministero, è diffuso soprattutto nella popolazione maschile di 18-24 anni (22,1%) e di 25-44 (16,9% ), ma è in crescita anche il dato relativo alle donne consumatrici.

La tipologia di consumo a rischio prevalente tra i giovani è il consumo fuori pasto, che ha riguardato nel 2008 il 31,7% dei maschi e il 21,3% delle femmine di età compresa fra gli 11 e i 24 anni. Nella stessa fascia di età, il 13,2% dei maschi e il 4,4% delle femmine ha praticato il binge drinking nel corso dell‘anno.

Il consumo di alcol tra i più giovani, infine, si riflette anche nei dati sui morti e feriti negli incidenti stradali. Tra i giovani conducenti, si legge nella relazione del ministero, si riscontra il più alto numero di feriti e morti negli incidenti stradali (29.672 feriti di 30-34 anni e 432 morti di 25-29 anni nel 2007) e l‘ebbrezza da alcol ha rappresentato nel 2007 il 2,09 % del totale di tutte le cause di incidente stradale rilevate.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below