23 gennaio 2010 / 14:03 / tra 8 anni

Polanski, per giudice deve tornare in Usa per sentenza

LOS ANGELES (Reuters) - Un giudice di Los Angeles ha deciso che il regista Roman Polanski deve tornare negli Stati Uniti ed essere giudicato per aver fatto sesso con una 13enne nel 1977.

<p>Il regista Roman Polanski in una immagine di archivio. REUTERS/Hannibal Hanschke</p>

Il giudice Peter Espinoza ha respinto la richiesta di Polanski di essere giudicato in contumacia e ha invece detto che il regista deve fare ritorno in California.

“Ho scelto di insistere affinché appaia”, ha detto Espinoza.

Polanski, 76 anni, lasciò la California nel 1978 ed è stato arrestato lo scorso settembre in Svizzerra. Attualmente si trova agli arresti domiciliari nella sua casa di Gstaad e sta cercando di evitare l‘estradizione negli Usa.

I legali di Polanski hanno detto di essere pronti ad appellarsi contro la decisione del giudice, prolungando ancora la battaglia legale che si gioca tra la Svizzera e Los Angeles.

Polanski, premio Oscar nel 2003 per “Il pianista”, si era dichiarato colpevole di aver fatto sesso con una minore nel 1977 ma fuggì in Francia prima della sentenza.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below