22 gennaio 2010 / 10:30 / tra 8 anni

Tigri indonesiane, ambientalisti contestano piano adozione

JAKARTA (Reuters) - La proposta del governo indonesiano di offrire in adozione le tigri di Sumatra a facoltosi cittadini ha trovato l‘opposizione degli ambientalisti, che sostengono che questa non sia una misura corretta per preservare la specie in via di estinzione.

<p>Una tigre indonesiana di 5 anni giace ferita in una gabbia. Foto d'archivio. REUTERS/Tarmizy Harva</p>

Sono rimaste soltanto 400 tigri in tutta l‘Indonesia. Questi animali, il cui habitat è ridotto continuamente dalla deforestazione in atto, sono cacciati illegalmente perché il loro corpo è usato nella medicina tradizionale.

“Ci sono molte richieste di uomini facoltosi... Dobbiamo cercare di fare qualcosa di concreto per proteggere questi animali”, dice Darori, alto dirigente del ministero dell‘Ambiente e della Tutela Forestale.

Gli animali disponibili per l‘adozione saranno quelli già in cattività.

E’ stato disposto che le gabbie siano alte almeno 5 metri, larghe 6 e profonde 10.

“Questo dimostra che il governo non sta affrontando seriamente la minaccia che incombe sulla tigre di Sumatra. Dovrebbero piuttosto smettere di concedere concessioni [alle aziende di legname]”, dice Bustar Maitar di Greenpeace.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below