12 gennaio 2010 / 11:53 / tra 8 anni

Mattel in ripresa guarda fiduciosa il mercato cinese

HONG KONG (Reuters) - Mattel, leader mondiale dell‘industria dei giocattoli, ha dichiarato di aver registrato ottime vendite per il modello fashion di Barbie, successo natalizio, grazie anche al recente 50esimo anniversario.

<p>Jean-Christophe Pean e Stephanie Cota oggi ad Hong Kong. REUTERS/Bobby Yip</p>

La società Usa, che produce anche le macchine Hot Wheels e i giochi Fisher-Price, ha venduto “più di centinaia di migliaia” di Barbie, dice oggi a Reuters Stephanie Cota, vicepresidente del marketing di Barbie.

I cambiamenti sono arrivati dopo un 2008 difficile per Barbie, le cui vendite hanno registrato una contrazione del 6% negli Stati Uniti. Peggiore la performance registrata in Europa, con le vendite del quarto trimestre 2008 inferiori del 28% rispetto all‘anno precedente.

Mattel, i cui maggiori concorrenti sono Hasbro e il produttore di Hello Kitty Sanrio, ha registrato quest‘anno una performance migliore delle aspettative sebbene le vendite siano calate dell‘8%, pari a 1,8 miliardi di dollari.

Gli analisti hanno cambiato le loro previsioni su Mattel per il 2010. L‘anno scorso infatti le previsioni volevano Mattel in calo del 7,9% mentre ora prevedono che il 2010 si accompagni a una crescita delle vendite del 7,7%.

“Per il 2010, il piano e l‘obiettivo è quello di continuare il momento positivo iniziato nel 2009”, dice Cota.

I commenti del vicepresidente marketing arrivano in un momento in cui Mattel cerca di imporsi nel mercato asiatico con investimenti in Cina e India.

In questa ottica, Mattel ha scelto Shanghai per il lancio avvenuto lo scorso anno del primo negozio monomarca di Barbie con tutti i comfort. Un edificio di cinque piani accoglie terme, aree gioco e spazi per seminari in cui i clienti possono disegnare le loro Barbie.

Il negozio fa parte di un più ampio piano per migliorare la posizione competitiva all‘interno del mercato dei giocattoli, mercato che vale annualmente circa 2 miliari di dollari. Jean-Cristophe Pean, general manager per l‘area Asia-Pacifico, ha detto che circa il 15% del mercato potrebbe essere compatibile con i prodotti della Mattel.

Il mercato cinese al momento è molto frammentato, sebbene Mattel si consideri uno dei principali attori. Altre aziende occidentali stanno cercando di accaparrarsi fette di mercato, tra queste Disney e il distributore americano Toys R Us.

Otto anni dopo il suo ingresso in Cina, Mattel ha oggi circa 40 licensing partner per la produzione e la distribuzione.

“La Cina è per noi un mercato con una crescita a due cifre”, ha detto Pean, aggiungendo che l‘India, altro mercato asiatico che sta registrando una forte crescita, ha un potenziale simile sebbene di qualche anno indietro rispetto alla Cina.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below