2 ottobre 2009 / 12:02 / 8 anni fa

Donne anziane dormono meglio degli uomini ma si lamentano di più

NEW YORK (Reuters) - Le donne anziane si lamentano più degli uomini delle tante notti passate insonni, ma secondo uno studio olandese in realtà dormono di più.

Al contrario, gli uomini anziani dichiarano di riposare meglio di quanto effettivamente facciano.

“Gli uomini sopravvalutano completamente, e molto più delle donne, la qualità del loro sonno”, ha spiegato a Reuters il Dottor Henning Tiemeier del centro medico Erasmus di Rotterdam.

Infatti, ha aggiunto il ricercatore, non è che le donne si lagnino di più per le notti insonni: sono semplicemente più precise nel descriverle.

In generale, a tutte le età le donne ammettono più degli uomini di avere problemi legati al sonno, dichiarano Tiemeier e i suoi colleghi nella pubblicazione scientifica Sleep, ma gli studi riguardanti le differenze tra i generi nella qualità del sonno hanno dato risultati contrastanti.

I ricercatori hanno condotto l‘indagine su 956 uomini di un‘età compresa tra i 59 e i 97 anni.

Per sei notti di seguito, i partecipanti allo studio hanno tenuto un diario del sonno, in cui ogni stimavano il tempo impiegato per addormentarsi la notte precedente.

Allo stesso tempo, portavano al polso un dispositivo -- denominato actigrafo -- che registrava la qualità del sonno, se tranquillo o disturbato da tosse e agitazione.

Gli uomini in media hanno dichiarato di aver dormito sette ore a notte impiegando circa 20 minuti ad addormentarsi, mentre le donne hanno detto di aver dormito una media di sei ore e 45 minuti a notte prendendo sonno circa mezz‘ora dopo essersi coricate.

Ma secondo le rilevazioni dell‘actigrafo, gli uomini dormivano in media poco meno di sei ore e mezza, mentre le donne riposavano per circa 15 minuti in più.

Inoltre gli uomini tendevano a svegliarsi più spesso nel corso della notte.

Uno dei fattori -- ma non l‘unico -- che ha contribuito a peggiorare la qualità del sonno degli uomini, risiede nel fatto che bevevano in media il doppio degli alcolici rispetto alle donne, hanno scoperto i ricercatori.

Con il progredire dell‘età, ha spiegato Tiemeier, le persone tendono a dormire meno e ad avere un sonno più leggero.

Ma questo non significa che siamo tutti destinati a soffrire d‘insonnia.

“C’è un sacco di gente che continua a dormire bene, e non è una cosa drammatica. Il problema esiste, ma non è necessariamente un dramma”.

Ad aggravare la situazione, ha aggiunto, le persone anziane tendono ad andare a dormire molto presto, e a fare dei riposini durante la giornata.

Per riposare meglio, consiglia Tiemeier, gli anziani dovrebbero cercare di andare a letto un po’ più tardi e di evitare i pisolini pomeridiani.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below